Il primo candidato sindaco. Si presenta Ermanno Zanella ex comandante dei vigili

Assago si prepara per la tornata elettorale. Pronta la sua nuova creatura che si chiama "Aria nuova per Assago - Lista Zanella sindaco".

Il primo candidato sindaco. Si presenta Ermanno Zanella ex comandante dei vigili

Il primo candidato sindaco. Si presenta Ermanno Zanella ex comandante dei vigili

C’è il primo candidato ufficiale alle prossime elezioni amministrative di Assago previste nella primavera 2024: è Ermanno Zanella, 64 anni, ex comandante della polizia locale. E c’è anche una lista, la sua: “Aria nuova per Assago - Lista Zanella sindaco”. Lui è un indipendente e nei mesi scorsi ha lanciato le sue proposte per migliorare Assago. Proposte "a disposizione degli eventuali futuri candidati". Le sue sono piaciute tanto che gli hanno spianato la strada alla candidatura a sindaco e ha ricevuto già il sostegno di Pd, Movimento 5 Stelle, Sinistra Italiana e Verdi. Ermanno Zanella ha alle spalle 36 anni di servizio nel Comune di Assago, non è mai stato iscritto a un partito e si affaccia per la prima volta alla ribalta politica. Oltre ad aver ricoperto il ruolo di comandante della polizia locale dal 1987 al 2010, è stato responsabile delle attività commerciali e paracommerciali. Un profondo conoscitore della macchina amministrativa e anche della vita politica locale da dietro le quinte, ora in pensione dallo scorso anno, ha deciso di mettere la sua esperienza a disposizione della città. "La mia è una proposta civica trasversale diretta anche alle associazioni e alle realtà del territorio - spiega Zanella - ,ho lanciato le mie idee che sono state condivise da più parti. Sono stato dirigente in diversi settori e quindi ne conosco profondamente parecchi e conosco chi ha fatto politica dal 1985 a oggi. Assago ha bisogno di aria nuova per sostituire chi per 40 anni ha governato la città". Il riferimento è a Graziano Musella che è stato sindaco per 35 anni e presidente del consiglio comunale negli ultimi 5. "Occorre dare una svolta a quella che è una conduzione ormai quarantennale. Ora, a prescindere da qualsiasi convincimento politico, una conduzione di questo tipo crea un’egemonia che porta a confondere quello che può essere il senso di amministrare con quello di possedere". Al centro del programma, o almeno fra i punti principali, la sicurezza: "Non servono solo le telecamere - spiega Zanella - quelle sono utili dopo un fatto criminoso. Ci vuole più prevenzione a partire dalle scuole, ma soprattutto ci vogliono più agenti della polizia locale. Assago ha oltre 30mila presenze quotidiane sul territorio quindi vanno assunti nuovi agenti e questi devono poter svolgere solo il lavoro relativo alla sicurezza cittadina".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro