Il campionato della ricerca: "Dall’Eureka alle imprese: così si aiutano gli inventori ad affrontare l’ultimo miglio"

La presidente Crui Giovanna Iannantuoni al Premio nazionale dell’Innovazione con Musa "La Lombardia è un laboratorio per pianificare strategie su scala nazionale". Ecco le startup vincenti.

Il campionato della ricerca: "Dall’Eureka alle imprese: così si aiutano gli inventori ad affrontare l’ultimo miglio"

Il campionato della ricerca: "Dall’Eureka alle imprese: così si aiutano gli inventori ad affrontare l’ultimo miglio"

Aiutare i ricercatori a superare l’ultimo miglio, "creando un ponte dall’Eureka della ricerca alle imprese": Giovanna Iannantuoni, rettrice dell’università di Milano-Bicocca e presidente dell’ecosistema Musa - ora al vertice della Crui, la conferenza dei rettori - sintetizza così la sfida, in occasione del Premio Nazionale dell’Innovazione. Che torna per la 21esima edizione con la sua “Coppa dei campioni delle start up“ , ospitate quest’anno a Palazzo Lombardia, aggiungendo un tassello in più: il premio “Musa“, dedicato al tema della rigenerazione urbana “City of tomorrow”. Altri 15mila euro messi a disposizione dall’incubatore della ricerca nato poco più di un anno fa da Bicocca, Politecnico, Statale e Bocconi, insieme a istituzioni e imprese. "Questo premio è pensato per valorizzare l’iniziativa che più si è contraddistinta nel rispondere alle principali sfide legate allo sviluppo urbanistico e sostenibile delle città, al miglioramento della qualità della vita e della mobilità – spiega Iannantuoni –. L’obiettivo è rendere i nostri spazi urbani più sostenibili, efficienti, digitalizzati e inclusivi".

Al “campionato“ dell’Associazione italiana delle Università e degli incubatori accademici PniCube hanno partecipato oltre 350 ricercatori e 71 startup selezionate nelle 16 competizioni regionali (StartCup) che coinvolgono 55 atenei, incubatori ed enti di ricerca in 17 regioni. In palio quattro assegni da 25mila euro ciascuno. La finalissima ieri a Palazzo Lombardia: "La nostra sfida è un progresso fatto di una crescita economica ambientalmente sostenibile – ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo economico, Guido Guidesi –. Abbiamo bisogno di innovazione, di una nuova generazione di innovatori che possa diventare la nuova generazione di imprenditori".

Vincitore assoluto quest’anno è “Focoos Ai“ spin off del Politecnico di Torino, con un software avanzato che automatizza il processo di creazione e allenamento di reti di visione artificiale ottimizzate per qualsiasi dispositivo. Premio industrial a “Foreverland“ dell’università di Bari, che ha creato Freecao, cioccolato sostenibile e senza cacao. A Bari anche il premio Iren Cleantech & Energy con “Preinvel“ che ha brevettato un filtro industriale fluidodinamico che abbatte le emissioni inquinanti pericolose senza costi di manutenzione. Il premio Life Sciences-Medtech sulla salute è stato assegnato a “LivGemini“ di Roma Tor Vergata, con uno strumento di prevenzione, diagnosi e monitoraggio dell’aneurisma dell’aorta. Conquista il premio Musa “IamGreen” del Politecnico di Torino con macchinari in grado di completare il flusso del riciclo, attraverso un ecocompattatore per bottiglie di plastica e sconti e rimborsi per chi li utilizza. "Musa identifica nel territorio lombardo un laboratorio ideale per sperimentare innovazioni integrate e pianificare risposte interdisciplinari che agiscano su più fronti, creando modelli replicabili su tutto il territorio nazionale – conclude Iannantuoni –. Al centro ci sono i fondi del Pnrr. Ma siamo già al lavoro per il dopo Pnrr".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro