Milano pride (edizione 2017)
Milano pride (edizione 2017)

Milano, 29 giugno 2018 - Il conto alla rovescia è partito: domani, sabato 30 giugno, si terrà la parata del Milano Pride dalla Stazione Centrale a Piazza Oberdan, a cui l'anno scorso hanno partecipato oltre 200mila persone, seguita dalla Notte Bianca, o meglio arcobaleno, che anima il quartiere di Porta Venezia. Promosso dal C.I.G. Arcigay Milano e dal Coordinamento Arcobaleno, Milano Pride invita tutta la città a scendere in strada per unirsi a un giorno di festa e lanciare un messaggio contro le discriminazioni e i nuovi estremismi che limitano lo sviluppo della nostra società. #CiviliMaNonAbbastanza è il motto di dell'edizione 2018. L'appuntamento è alle 15 in Piazza Duca d'Aosta con partenza del corteo previsto per le 16 Il percorso si snoda lungo via Vitruvio e via Settembrini fino in Piazza Caiazzo; qui si svolta lungo via Pergolesi per immettersi in Corso Buenos Aires. La parata termina verso le 18 davanti al palco principale allestito in Piazza Oberdan. Il sindaco Beppe Sala e il Comune di Milano che hanno dato il patrocinio a Milano Pride 2018 si uniranno al corteo.

Famiglie Arcobaleno apre la parata con un trenino per i tutti i bambini e i genitori: molti i carri attesi, a partire da quello di Coordinamento Arcobaleno che riunisce gruppi e associazioni LGBT+ e non solo che hanno organizzato il Pride. Microsoft, Facebook, Google, IBM e LinkedIn sfileranno per la prima volta insieme su un unico carro, "per farsi portavoce dei diritti delle minoranze e sostenere i valori dell'uguaglianza e dell'inclusione, offrendo così il proprio contributo a educare tutti al rispetto e alla valorizzazione delle differenze". Anche Accenture parteciperà al corteo con una propria delegazione accanto alle cinque aziende tech. Tra i carri delle associazioni anche quello dei Gruppi Sportivi di Pride Sport Milano che il 1° luglio invitano tutti i milanesi a partecipare a tornei di beach volley, calcetto, tennis e running al Qanta Club. Al termine della parata l'artista Angelo Cruciani coinvolgerà i partecipanti con un flashmob dal forte impatto scenografico che "celebra l'identità cosmo-culturale di un'Italia in evoluzione".

Drusilla Foer, madrina di Milano Pride 2018, conduce lo spettacolo conclusivo insieme allo speaker Fabio Marelli di Discoradio. Molti gli ospiti e attesi sul palco centrale in Piazza Oberdan a partire dal sindaco Giuseppe Sala, le associazioni che hanno organizzato la manifestazione, e Jo Squillo. Attesi anche Benji & Fede con una performance live e un messaggio per tutta la città: "L'amore è amore e, come la musica, deve solo unire". "La strada per la parità dei diritti è lunga e c'è ancora molto da fare per raggiungere la piena eguaglianza, ma saremo lì in piazza tutti insieme per dire che noi vogliamo e crediamo in un futuro così" hanno detto i due artisti.