Gara di solidarietà per Acerbi

La sentenza assolve Acerbi: la società Inter si schiera dalla sua parte. Spalletti lo riaccoglierà in squadra per gli Europei.

La sfida in notturna tra Inter ed Empoli prevedeva riflettori accesi al Meazza. Il faro tecnologico era per tutti, quello umano in larga parte per uno: Francesco Acerbi. Per giorni ha pensato, lui e non solo, che questa partita avrebbe potuto saltarla, complice una squalifica in arrivo dal giudice sportivo. E con essa molte altre a seguire, se davvero fosse passata la tesi accusatoria. La sentenza dopo quanto avvenuto con Juan Jesus in Inter-Napoli lo ha invece assolto. Silente per giorni sull’argomento, fatta eccezione per un comunicato in cui si prendeva tempo in attesa di un confronto con il calciatore, la società si è schierata infine ieri tramite Beppe Marotta dalla parte del suo tesserato. “Un uomo con la U maiuscola, uscirà da questa situazione”, ha detto l’amministratore delegato, pur visibilmente amareggiato per essersi dovuto confrontare con un argomento spinoso, delicato. Spalletti lo riaccoglierà in vista degli Europei. Anche perché in campo, vedasi la partita con l’Empoli, le capacità di marcatore sono rimaste inalterate.

M.T.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro