Gabriele Vagnato condannato a un anno per diffamazione. La vittima: “Su Youtube ha detto che ero un ladro, mi ha rovinato la vita”

Milano, il tiktoker da milioni di follower scelto da Fiorello per Viva Radio2 dovrà anche risarcire con 25mila euro la parte lesa

Gabriele Vagnato, 22 anni

Gabriele Vagnato, 22 anni

Milano – Guai giudiziari per Gabriele Vagnato, tiktoker e youtuber 22enne da oltre 3 milioni di follower: il giovane stato condannato a Milano a un anno di carcere con sospensione della pena subordinata al versamento di 5mila euro di provvisionale per diffamazione a mezzo stampa nei confronti di un artigiano milanese, il signor Beppe, scambiato per un ladro di biciclette in una delle inchieste del 22enne pubblicata nell'ottobre 2022 sul suo canale Youtube.

Gabriele Vagnato con Fiorello
Gabriele Vagnato con Fiorello

A deciderlo è stato il giudice monocratico della settima sezione penale del Tribunale, Paola Braggion, che ha anche disposto il sequestro conservativo del video incriminato e di circa 7mila euro sequestrati dalla Procura e un risarcimento di oltre 25.400 euro per il 56enne vittima dell'errore di Vagnato.

Il suo difensore, l'avvocato Rita Parentela, nel chiedere l'assoluzione, ha spiegato che il ragazzo, scelto anche da Fiorello per Viva Rai 2!, non ha agito con dolo, ossia non aveva alcuna intenzione di diffamare, e che nel fotogramma messo in rete il signor Beppe non era riconoscibile.

Il giudice ha invece accolto l'ipotesi dell'accusa e della parte civile, rappresentata dall'avvocato Consuelo Bosisio. "Sono contento dell'esito del processo. Però quell'uomo mi ha rubato la vita e la serenità”, ha commentato il signor Beppe che si è ritrovato in mezzo a una sorta di incubo per quell'immagine resa pubblica. “Ho dovuto cambiare casa – ha aggiunto – e prendo ancora le medicine”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro