Finti avvocati specializzati in class action, truffatori reali: ecco come operavano

Denunciato un terzetto: l’accusa è di aver messo in piedi un sistema di raggiri ai danni di consumatori alle prese con difficoltà nel recupero dei crediti

Gli accertamenti sono stati condotti dalla Guardia di finanza (Archivio)

Gli accertamenti sono stati condotti dalla Guardia di finanza (Archivio)

Milano, 4 ottobre 2023 – Si presentavano come professionisti in forza a uno studio legale milanese, esperti nel dare una mano ai consumatori alle prese con difficoltà nel recupero crediti. In realtà erano truffatori, interessati a mettere le mani sui risparmi dei malcapitati che decidevano di affidarsi alle loro presunte competenze.

La denuncia

L’inchiesta è stata condotta dalla guardia di finanza di Albenga ed è partita dalla segnalazione di un cittadino residente nella località della riviera di Ponente che ha presentato una denuncia dopo essere finito nella rete dei truffatori.

Gli accertamenti hanno permesso di scoprire i tre presunti autori del raggiro, l’ideatore del sistema – noto alle forze dell’ordine per accuse specifiche – e due complici. Il terzetto è stato denunciato con le accuse di truffa e sostituzione di persona.

Il modus operandi

Secondo quanto accertato dagli investigatori i malviventi si sarebbero presentati come professionisti di uno studio legale meneghino, specializzato nella tutela dei diritti del consumatore e attivo nel settore del recupero crediti per conto dei clienti tramite class action.

In un secondo momento, carpita la buona fede della vittima con sottili raggiri e false promesse, si sarebbero fatti accreditare su un conto corrente dedicato, con intestazione presso una banca milanese, somme di denaro (circa 10mila euro) a titolo di corrispettivo per non meglio specificate commissioni, spese legali e provvigioni, con la promessa al "cliente" che, in breve tempo, gli sarebbe stato liquidato un indennizzo di cospicuo valore (circa 20mila euro), di fatto mai corrisposto.