Fedez dopo le nuove minacce al figlio: “Scoprirò chi siete, conigli infami. Andiamo oltre la denuncia”

Il rapper ha replicato agli hater con un video: “Voi sapete dove abito, abbiate gli attributi di dire le cose in faccia, da uomini quali siete”

Fedez a San Siro nel corso di Milan-Frosinone

Fedez a San Siro nel corso di Milan-Frosinone

Milano, 7 dicembre 2023 – Nuovo giorno, nuova minaccia e nuovo video social. La comparsa di Leone Lucia Ferragni sul campo di San Siro prima di Milan-Frosinone di sabato 2 dicembre, ad accompagnare Theo Hernandez durante l’ingresso delle squadre ha creato molti commenti sui social, alcuni anche indirizzati a minacciare e ad augurare la morte al figlio di Chiara Ferragni e Fedez.

Immediata la reazione del rapper che il giorno dopo ha subito denunciato il fatto, scagliandosi contro i “leoni da tastiera”. Ma oggi, giovedì 7 dicembre, altri commenti hanno scatenato la rabbia del padre di Leone, cinque anni, ancora mira degli hater.

Un frame dei video di Fedez sui social
Un frame dei video di Fedez sui social

"Auguro a Leone Lucia Ferragni di beccare un tumore al polmone destro” ha scritto un utente di X: il commento è stato ripreso da Fedez su Instagram, che ha messo in chiaro di ricorrere a ogni mezzo per fermare queste persone. “Troppo facile da dietro uno schermo senza assumersi le responsabilità di ciò che si scrive. Vi giuro su quello che ho di più caro che scoprirò chi siete. Conigli infami”, ha scritto il rapper nelle stories Instagram.

A questo ha aggiunto dei video per rimarcare il concetto: Fedez ha detto davanti alla telecamera di voler sapere chi sono gli autori dei post e che non si fermerà alla denuncia. “La denuncia mi serve per sapere chi siete ma se vogliamo accelerare le cose potete venire sotto casa mia a offendere mio figlio, potete augurargli la morte quando assistiamo alle partite allo stadio”. “Voi sapete dove abito, venite qui e abbiate gli attributi di dire le cose in faccia, da uomini quali siete”. 

Lo stesso Fedez in passato era incappato in battute e commenti che avevano creato polemiche, come quando, durante una puntata del suo Podcast Muschio Selvaggio, aveva ironizzato più volte sulla morte di Emanuela Orlandi. “La differenza è che io ci ho messo la faccia e il nome, ho chiesto scusa e lunedì uscirà una puntata con Pietro Orlandi con cui mi sono chiarito. Voi no, perché non ne avete le p***e”, si è giustificato il marito di Chiara Ferragni. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro