di Andrea Gianni Si guardano attorno tra piazze e monumenti, ammirano le vetrine nel Quadrilatero della Moda, percorrono la città in comitiva, in alcuni casi in bicicletta. Gli ultimi giorni hanno segnato un evento attesissimo, almeno per commercianti e ristoratori: il ritorno dei turisti stranieri in una Milano che fino a poche settimane fa era completamente deserta. Un altro...

di Andrea Gianni

Si guardano attorno tra piazze e monumenti, ammirano le vetrine nel Quadrilatero della Moda, percorrono la città in comitiva, in alcuni casi in bicicletta. Gli ultimi giorni hanno segnato un evento attesissimo, almeno per commercianti e ristoratori: il ritorno dei turisti stranieri in una Milano che fino a poche settimane fa era completamente deserta. Un altro passo sul cammino del lento ritorno alla normalità, che passa anche dalla riapertura del traffico aereo. Turisti che, per ora, provengono per la stragrande maggioranza da Paesi europei, che tornano a fare tappa a Milano anche nel classico viaggio diretto verso le località balneari della penisola.

Una presenza che si fa notare alla vista ma anche all’udito, in un centro cittadino dove per mesi si è parlato quasi solo in lingua italiana. E anche nel Duomo di Milano, simbolo della città, hanno notato i primi ingressi di stranieri. Ad aprire le danze sono stati i francesi. Per loro infatti sono giorni di vacanza, per la festa nazionale del 14 luglio. Avvisaglie di ripresa, anche se sono ancora ben lontani i flussi pre-Covid di visitatori nella Cattedrale. Così come attendono ancora la piena ripresa negozi e ristoranti del centro e delle zone della movida. I segnali incoraggianti, però, da qualche giorno ci sono, come documenta anche il flusso di passeggeri in arrivo all’aeroporto di Malpensa, in aumento giorno dopo giorno.

Si registrano in media 220 movimenti al giorno tra aerei che partono e aerei che atterrano. Una media di 23mila passeggeri al giorno, con una crescita progressiva fino a toccare quota 30mila, livello record. I segnali di ripresa ci sono, secondo gli ultimi dati di Sea, anche se i dati pre-Covid sono ancora lontani. Ieri la riapertura ufficiale del city airport di Linate, anche se i primi voli partiranno da domani, con un ripristino progressivo del traffico. Un altro passo verso un ritorno alla normalità.