Esplosioni in Porta Romana, nuovo principio di incendio: Vigili del Fuoco ancora in azione

L’allarme è scattato nella prima mattina, quando da un appartamento al secondo piano in via Vasari è stato notato del fumo uscire dalle finestre

L'intervento dei vigili del fuoco in via Pier Lombardo

L'intervento dei vigili del fuoco in via Pier Lombardo

Milano – Ancora fumo, questa mattina, e nuove segnalazioni allarmate a Polizia e Vigili del fuoco tra via Vasari e via Pier Lombardo, dopo le esplosioni che ieri hanno devastato l’intero isolato di zona Porta Romana.

L’allarme è scattato per un focolaio che nella notte ha preso forza e che nelle prime ore di oggi ha provocato un nuovo principio d'incendio. Sul posto sono tornati quindi i pompieri per spegnerlo definitivamente. Si escludono pericoli per le persone.

È accaduto intorno alle 7 quando in via Vasari  si è notato del fumo uscire da una finestra del secondo piano dello stesso stabile interessato dalla deflagrazione. I vigili del Fuoco sono subito intervenuti e hanno spento il focolaio e messo in sicurezza l’appartamento.

Resta chiusa, in via precauzionale, la scuola privata gestita dalle suore mantellate, che si è trovata proprio a ridosso del disastro, e che riaprirà probabilmente lunedì. La Polizia Locale, che gestisce la sicurezza in loco, stamani non ha comunque dovuto allontanare nessuno. Il tratto di via Vasari interessato dall'incendio resta chiuso. Via Pier Lombardo resta chiusa nel tratto tra via Vasari e via Tiraboschi.