FRANCESCA GRILLO
Cronaca

Eroina, cocaina e hashish. Market della droga nel parco. Arrestato un ventunenne

I carabinieri passano al setaccio l’oasi delle Groane per sottrarla al dominio dei pusher. Solo nella zona del Garbagnatese dal ’22 due giovani sono stati trovati uccisi e uno ferito. .

Eroina, cocaina e hashish. Market della droga nel parco. Arrestato un ventunenne

Eroina, cocaina e hashish. Market della droga nel parco. Arrestato un ventunenne

Sottrarre il parco delle Groane alla criminalità e allo spaccio di droga per restituirlo ai cittadini. È questo l’obiettivo dei carabinieri di Rho, che hanno setacciato Garbagnate Milanese e Bollate, con servizi straordinari di controllo del territorio. E i militari hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio, all’interno del parco un 21enne di origini marocchine, pregiudicato sempre per reati legati alla droga. I carabinieri hanno notato il giovane all’interno di una zona boschiva del parco, dove aveva creato una sorta di bivacco utilizzato come punto di riferimento per svolgere l’attività di pusher. I militari hanno perquisito il 21enne, trovandolo in possesso di 54 dosi di cocaina pronte alla vendita, per un peso complessivo di 42 grammi. In più, il ragazzo aveva in tasca cinque dosi di eroina (circa 5 grammi totali), altri quindici grammi, sempre di eroina, ancora da suddividere in dosi, e tre involucri che contenevano, nel complesso, 56 grammi di hashish. I carabinieri hanno trovato anche un bilancino di precisione per pesare le dosi e 265 euro in contanti, probabile incasso della giornata provento dello spaccio di droghe. Il giovane è stato arrestato e portato al carcere di San Vittore. L’attenzione delle forze dell’ordine sui movimenti illeciti all’interno del parco delle Groane rimane alta. A maggior ragione dopo la sparatoria avvenuta a fine marzo, con un trentenne ferito. Un 29enne, qualche mese fa, è stato trovato morto con tracce di violenza sul corpo. Nel marzo 2022, un 35enne era stato accoltellato con un machete. In tutti questi casi e in altri registrati nei Comuni vicini dietro la violenza si nascondono regolamenti di conti per la spartizione delle zone di spaccio.

Sempre nell’ambito della stessa operazione, a Bollate altri carabinieri della compagnia di Rho hanno arrestato in flagranza di reato, con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio, un 46enne italiano e una 31enne romena. La coppia aveva cercato di nascondere in lavatrice un panetto da 60 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento, un bilancino, sostanza da taglio e circa 3mila euro in contanti. I due sono finiti in manette, in attesa del rito per direttissima. Nel corso dei servizi straordinari, sono stati segnalati due italiani di 24 e 43 anni, trovati entrambi in possesso di una dose di cocaina.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro