MONICA AUTUNNO
Cronaca

Elena e Diego, gemelli uccisi dal padre: il ricordo di Gessate a 4 anni dalla tragedia

Domenica una ricca giornata di sport con al centro calcio e pattinaggio, le discipline praticate dai due ragazzini soffocati dal padre nella casa di montagna

Elena e Diego Bressi

Elena e Diego Bressi

Gessate (Milano) – Non esiste separazione definitiva finché esiste il ricordo", e Gessate non dimentica Elena e Diego Bressi, i gemellini dodicenni uccisi dal padre nel giugno del 2020. Domenica, a quasi quattro anni precisi (era il 26 giugno del 2020) dalla tragedia, una grande manifestazione sportiva al centro sportivo Bertini, fra calcio e pattinaggio, gli sport praticati dai due ragazzi.

È la quarta edizione: la prima fu promossa già nel 2020. Un appuntamento importante, cui il paese dove i bambini vivevano non rinuncia. In memoria di Elena e Diego furono posate negli anni scorsi due panchine, una rossa e l’altra azzurra, in un giardino poco lontano dalla loro casa. E proprio nei mesi scorsi le panchine sono state arricchite da due targhe, ideate dai bambini e dai cittadini, dal profondo valore simbolico: una contro la violenza alle donne, l’altra per i diritti di tutti i bambini.

Nessuno a Gessate, ha dimenticato la tragedia che, quattro anni fa, sprofondò nello sgomento l’intera comunità. Il padre dei due ragazzini li uccise nella casa di famiglia a Margno, in Valsassina, e poi si tolse la vita gettandosi da un ponte. I corpi dei bambini furono trovati dalla madre Daniela, corsa in Valsassina dopo aver letto un tragico messaggio del marito da cui si era separata, "non li rivedrai più". Il dolore resta, ma l’affetto della comunità ha sempre contribuito a lenirlo. Nel manifesto che annuncia la giornata sportiva una foto di Elena e Diego insieme e spensierati, il bimbo sulle spalle della sorella, gli occhiali da sole e una scritta che invita al sorriso, "nonostante tutto".

Domani, domenica, ci si ritrova al centro sportivo Bertini, che ospitò l’ultimo saluto a Diego ed Elena. Alle 9 l’avvio del torneo di calcio a 11 quadrangolare a promosso da Asd Cambiago: dalle 9,30 alle 16,30 le semifinali, poi un pranzo tutti insieme e nel pomeriggio le finali e le premiazioni. In altra zona del centro protagonista invece il pattinaggio, con il trofeo nazionale Fisr Freestyle slalom inline, promosso dsa Asd FreeArt Gessate. Il programma prevede il ritrovo alle otto del mattino, inizio delle gare alle nove e ripresa nel pomeriggio dopo la pausa pranzo. A chiudere la competizione una dimostrazione da parte di piccoli pattinatori, e infine le premiazioni.