Donne in mostra. Le storie di chi ha vinto il cancro

Mostra "Le 8 meraviglie" a Pioltello celebra storie di guarigione dal tumore al seno. Evento benefico con performance teatrale e quartetto di violiniste ex pazienti. Ingresso a pagamento, fondi per la ricerca. Lombardia prima regione per incidenza di cancro al seno.

Dopo le marce in città, Corro Rosa, e le Pink Parade a Milano per raccogliere fondi per la ricerca, a Pioltello arriva la mostra sulle donne che ce l’hanno fatta. "Le 8 meraviglie", storie di guarigione dal tumore al seno, la bestia che ha rialzato la testa, e che in questo spicchio di hinterland si combatte con ogni mezzo. Così le volontarie di Aap, Ascoltami, Aiutami, Proteggimi, festeggiano l’8 marzo, ben prima della ricorrenza. Il taglio del nastro è in agenda venerdì alle 16.30 in biblioteca e poi porte aperte fino al 16 nei giorni di apertura. Sui pannelli "anche il percorso di sei nostre concittadine coraggiose", spiega la presidente Concetta Risi. È lei, Pink ambassador della Fondazione Veronesi, un’altra sopravvissuta alla malattia, ad aver ideato l’appuntamento fra arte, informazione e solidarietà. Ci sarà anche una performance teatrale, "Poesia e cicatrici", che racconta la rinascita che passa da ferite che segnano nel profondo la femminilità. Ospite d’onore Pietro Caldarella, senologo dell’Istituto europeo oncologico. Il 9 marzo ci sarà un secondo momento aperto alla comunità, in sala consiliare alle 21, per l’esibizione delle 8 meraviglie accompagnate dal quartetto Alter Echo, tutte violiniste, le ex pazienti si sono messe in gioco sotto la direzione artistica di Pamela Carrone e Aurora Zibaldi e offriranno al pubblico questo impegno.

L’ingresso è a pagamento (15 euro, gratuito per disabili, prenotazioni al 338.5990551, concy.force@gmail.com). Il ricavato - tranne quel che serve per l’organizzazione - andrà agli studi per evitare una diagnosi che colpisce ancora tante donne e sempre più giovani. La Lombardia è la prima regione per incidenza di questo cancro: 7.400 nuovi casi l’anno e più di 1.500 decessi nonostante la percentuale di guarigione arrivi all’80%, è la prima causa di morte della popolazione femminile fra i 35 e i 44 anni. Da qui l’impegno senza sosta di Aap per sensibilizzare, in attesa che prenda servizio il Camper della Salute, l’ambulatorio mobile che girerà nei quartieri e farà esami e visite. È stato realizzato con i soldi di "Decidilo, tu", il bilancio partecipato, i pioltellesi hanno regalato la vittoria e i 100 mila euro a corredo alla nuova iniziativa del gruppo. Barbara Calderola

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro