Dichiarato inagibile l’edificio comunale di via Dante

L'edificio comunale di via Dante 9 a Corsico necessita di chiusura a causa di gravi problemi strutturali. I servizi ospitati saranno temporaneamente trasferiti in altre sedi mentre si cercano soluzioni per la riqualificazione.

Dichiarato inagibile l’edificio comunale di via Dante

Dichiarato inagibile l’edificio comunale di via Dante

Analisi strutturali sull’edificio comunale di via Dante 9: necessaria la chiusura. L’edificio ospita i servizi sociali, che saranno chiusi e riaperti lunedì 26 febbraio in via Monti 16, la scuola di musica e altri servizi per cui l’amministrazione comunale sta cercando una soluzione. La chiusura è stata decisa in seguito alle indagini su travi, pilastri e solai – eseguite per sviluppare il progetto di riqualificazione della struttura e garantirne la sicurezza –, che delineano un quadro preoccupante: l’edificio non presenta i requisiti di agibilità strutturale. Nella dettagliata relazione tecnica è stato messo in evidenza un "quadro di resistenza del calcestruzzo molto basso, sia su travi che pilastri" con valori inferiori alla soglia minima consentita. Secondo le analisi, il calcestruzzo utilizzato per la costruzione dell’edificio presenta una "elevata eterogeneità, sintomo di una non perfetta esecuzione dei getti".

Le ricerche storiche e d’archivio indicano la costruzione dell’edificio antecedente al 1954, realizzato secondo norme di fine anni Trenta che non prendevano in considerazione l’effetto sismico. "Le analisi tecniche costringono a una decisione non facile ma necessaria e inevitabile – spiega il sindaco Stefano Martino Ventura –: l’intero edificio va chiuso, per salvaguardare la sicurezza di tutti gli utenti. Questo comporta un grave disagio, evidente, che ricadrà sulla civica scuola di musica Antonia Pozzi, sulla biblioteca, sugli uffici comunali, sulle associazioni che lavorano all’interno della struttura e nel complesso su tutta la cittadinanza. Appena appreso dei risultati negativi delle analisi strutturali, abbiamo cercato prima di tutto soluzioni e alternative per ricollocare tutti i servizi. I servizi sociali saranno chiusi e riaperti lunedì 26 febbraio in via Monti 16. Per quanto riguarda la scuola di musica stiamo collaborando con la direzione per trovare una soluzione che consenta la ripresa delle lezioni nel più breve tempo possibile La biblioteca richiederà necessariamente più tempo per una riapertura integrale. Nei prossimi giorni faremo il punto sulle possibili soluzioni e saranno eseguite analisi approfondite per capire i costi di consolidamento e individuare l’intervento più efficace. Abbiamo organizzato un incontro con le forze politiche per fornire i primi aggiornamenti e ringrazio tutti per la collaborazione dimostrata".

Mas.Sag.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro