Corso di autodifesa femminile. Iscrizioni record, pronti al bis

Boom di iscrizioni per corso difesa personale femminile a Buccinasco, promosso dal Comune e polizia locale. Donne imparano a gestire paura e acquisire sicurezza.

Corso di autodifesa femminile. Iscrizioni record, pronti al bis

Corso di autodifesa femminile. Iscrizioni record, pronti al bis

Boom di iscrizioni per il corso di difesa personale femminile, proposto dal Comune (assessorato alle Pari opportunità) e dalla polizia locale. "Uno strumento utile per aiutare le donne a gestire la paura e il panico in situazioni di aggressione fisica e acquisire maggiore sicurezza di se stesse", spiegano dal Comune che, anche quest’anno, ha registrato il tutto esaurito (oltre 50 iscrizioni) per le lezioni dedicate a ragazze e donne. Nell’ultimo incontro, l’Amministrazione ha consegnato l’attestato di partecipazione e lo spray al peperoncino che le donne hanno imparato a utilizzare durante le lezioni. Il corso è stato curato dagli agenti di Buccinasco: Corrado Macrì, Serena Desolati, Domenico Amatista e Domenico Varo, coordinati dal comandante Gianluca Sivieri. Con loro, anche Veronica Massaro dell’associazione Shoshin Shitoryu Karatedo Karatedo e Massimo Blanco di Unised (Università di criminologia e scienze forensi a Corsico). Al corso di difesa personale dedicato alle ragazze dai 16 anni di età, si è aggiunto anche il ciclo di lezioni riservato alle giovani studentesse di terza media che, anche quest’anno, ha ottenuto il massimo delle adesioni. Gli incontri insegnano a gestire la paura in situazioni di aggressione fisica e a "sentirsi più sicura di me stessa", dicono le partecipanti. Le studentesse aggiungono a questo obiettivo il desiderio di "sentirmi preparata in caso succeda qualcosa – hanno raccontato le giovanissime -: il passaggio dalla terza media alla prima superiore non è semplice: prenderemo mezzi pubblici e vogliamo avere gli strumenti, soprattutto mentali, per poter affrontare eventuali problemi: se ne sentono tante purtroppo e c’è bisogno, per noi ragazze, di sentirci pronte per reagire a molestie o aggressioni".Francesca Grillo