Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Controllo sicurezza al Parco Sola Cabiati

L’area di Gorgonzola è chiusa da giorni a causa del forte vento che rischiava di far crollare le piante

monica autunno
Cronaca
Il taglio di alcuni alberi e grossi rami danneggiati dal forte vento che c’è stato settimana scorsa
Il taglio di alcuni alberi e grossi rami danneggiati dal forte vento che c’è stato settimana scorsa
Il taglio di alcuni alberi e grossi rami danneggiati dal forte vento che c’è stato settimana scorsa

di Monica Autunno Il vento forte dei giorni scorsi aveva denneggiato alberi e arbusti, chiusura cautelativa per alcuni giorni e ieri il check straordinario di un agronomo per il Parco Sola Cabiati, il parco all’inglese orgoglio gorgonzolese. L’intervento dello specialista, che ha passato in rassegna le condizioni di piante e alberi battuti della settimana scorsa, è durato diverse ore. Subito dopo sono entrate in azione le squadre di manutenzione, che hanno effettuato con motoseghe e mezzi pesanti tagli e interventi indispensabili a una riapertura senza rischi: bilancio, sei alberi tagliati e numerosi interventi di potatura prudenziale. Salvo novità o problemi che dovessero verificarsi, la riapertura è prevista già per la giornata odierna. Il forte vento della settimana passata aveva provocato anche a Gorgonzola numerosi danni: segnaletica divelta, tetti di lamiera volati via, rami e piante abbattuti, le bancarelle del mercato scoperchiate. Gli occhi, immediatamente, sono stati puntati sul parco Sola Cabiati, molto grande e particolarmente ricco di alberi: una trentina, fra querce e magnolie, tassi e agrifogli, bagolari e persino un ginkgo biloba. Qualche danno subito evidente, impossibile però, in un primo tempo, valutare immediatamente il rischio cedimenti successivi. L’amministrazione comunale ha quindi scelto la via della prudenza, e dell’interdizione al pubblico. Ieri mattina i sopralluoghi e gli interventi. "La relazione del nostro agronomo, il cui intervento è stato fissato nel più breve tempo possibile - spiega il sindaco Angelo Stucchi - ha confermato che avevamo fatto bene a chiudere. Non era stato infatti possibile, a colpo d’occhio, individuare subito tronchi malfermi o rami dal peso e dalle dimensioni notevoli staccati, che avrebbero potuto cadere e far del male a qualcuno. Gli interventi effettuati oggi sono stati tutti in funzione sicurezza e non evitabili. Non hanno riguardato alberi secolari, ma alberi comunque di discrete dimensioni che avevano subito danni non altrimenti ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?