Condividere i talenti dei giovani per costruire un futuro sostenibile

Conto alla rovescia per la quinta edizione del Social innovation campus al Mind

Condividere i talenti dei giovani per costruire un futuro sostenibile

Mercoledì e giovedì prossimi al Mind migliaia di giovani parteciperanno alla due-giorni dedicata all’innovazione

Mette insieme i “talenti di tutti“ per progettare un futuro sostenibile la quinta edizione del Social innovation campus di Fondazione Triulza che si terrà mercoledì e giovedì prossimi al Mind, Milano innovation district. Il tema è “Skills 4 social innovation. I talenti di tutti per costruire il futuro“, l’obiettivo coinvolgere le nuove generazioni in momenti di confronto, sperimentazione e co-progettazione sui temi dell’innovazione e delle tecnologie a impatto sociale e ambientale e dell’Agenda 2030.

Lanciato nel 2020 dalla Social innovation academy di Fondazione Triulza, SI Campus si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, Its e Ifts, universitari, neolaureati e diplomati, che per due giorni potranno dialogare e co-progettare con realtà pubbliche e private di Mind, del terzo settore e dell’economia civile, con aziende e start up tecnologiche, con università e centri di ricerca, con le istituzioni e gli enti locali. Nelle prime quattro edizioni ha coinvolto 20mila persone di cui circa 10.500 giovani e studenti. L’evento d’apertura si terrà il 28 febbraio a partire dalle 9,30 e inaugurerà il nuovo “Big theatre“ di Mind, una location adatta per accogliere in contemporanea workshop, laboratori, un hackathon (evento cui partecipano esperti di informatica) e attività per i diversi pubblici che caratterizzano e animano il Campus.

Il programma culturale prevede oltre 16 eventi, 85 laboratori e 30 online. Scienza, tecnologia, sostenibilità, competenze trasversali, orientamento al lavoro ed educazione alla cittadinanza sono i filoni tematici in cui saranno coinvolte decine di classi delle scuole superiori, con format interattivi e di co-design per far emergere i propri talenti da mettere al servizio di un mondo più attento agli aspetti sociali e ambientali. Ci saranno due percorsi hackathon che coinvolgeranno team di tutta Italia che dovranno rispondere alle sfide di Arexpo, A2A Life company, Lendlease, Unes – il Viaggiator goloso, UnipolSai e i fondi mutualistici Fondo Sviluppo, Coopfond e General Fond. Microsoft lancerà alle classi dell’hackathon una challenge trasversale sulle tecnologie digitali. Ro.Ramp.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro