C’era una volta il vespasiano. Ora c’è il bagno “no touch“

A Trezzo, nuove toilette tecnologiche al parco della Memoria e nel polo per l'educazione stradale. La pulizia avviene automaticamente senza toccare nulla, garantendo igiene e sicurezza. Un esempio di città smart che sfrutta l'innovazione.

C’era una volta il vespasiano. Ora c’è il bagno “no touch“
C’era una volta il vespasiano. Ora c’è il bagno “no touch“

Dal vespasiano al bagno “no-touch“, svolta tecnologica a Trezzo per i servizi pubblici al parco della Memoria e nel polo per l’educazione stradale “Eroi di Chernobyl“, parole d’ordine: igiene e sicurezza. Le nuove toilette appoggeranno su una base in calcestruzzo per garantirne la stabilità e dopo ogni uso scatterà in automatico la pulizia "senza che nessuno debba toccare nulla", spiega il Comune. Un’innovazione che "garantisce la salute dei frequentatori, contro lo spreco d’acqua, mantenendo il decoro". Temi sui quali l’amministrazione è impegnata da sempre. Le ruspe mettono a punto la basi sulle quali verranno ancorati i servizi veri e propri, cabine moderne che fanno tutto da sole. "Un altro esempio di città smart", che sfrutta le potenzialità offerte dall’innovazione. Bar.Cal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro