Centrodestra compatto: "Per Vumbaca serve il bis"

Cesate, l’uscente: "Vogliamo portare a termine i tanti progetti avviati . Questo era il fanalino di coda dell’hinterland, adesso siamo ripartiti".

Centrodestra compatto: "Per Vumbaca serve il bis"

Centrodestra compatto: "Per Vumbaca serve il bis"

"Vogliamo portare a termine i progetti avviati e impostati in questi cinque anni di amministrazione. Cesate per decenni è stata il fanalino di coda dell’hinterland milanese, con la nostra amministrazione è ripartita e questo ci viene riconosciuto anche dai cittadini". Tenta il bis, Roberto Vumbaca, 54 anni, sindaco del centrodestra di Cesate. Alle elezioni amministrative sarà lui il candidato della coalizione Centro Destra Cesate Per Cambiare composta dalla lista civica Coraggio di cambiare Cesate, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Eletto nel maggio 2019 con il 44,87% dei consensi elettorali, Vumbaca cinque anni fa era riuscito a strappare la poltrona di sindaco al centrosinistra, al governo cittadino da decenni. Una vittoria storica. Ora vuole continuare, nonostante le ‘fatiche’ del primo mandato dovute alla pandemia da Covid e al rincaro dei prezzi. "Al netto di queste due emergenze che hanno vissuto tutti, che ci hanno costretto a rallentare l’avvio di alcuni progetti e creato qualche difficoltà nel quadro economico, questi cinque anni sono stati positivi. La buona riuscita del lavoro che abbiamo fatto non è solo merito del sindaco ma di tutta l’amministrazione comunale che ha messo da parte le ragioni politiche di partito per pensare al bene di Cesate e dei suoi concittadini", dichiara il sindaco Vumbaca. E mentre lavora insieme alla coalizione che lo sostiene alla stesura del programma elettorale, si guarda alle spalle per ricordare quello che è stato fatto. "La prima cosa che mi viene in mente è la riqualificazione urbana del Villaggio Ina, la sistemazione dei parchi molti dei quali sono diventati inclusivi, il Bosco in Città, i lavori nella scuola dell’infanzia Bellini e in altri plessi scolastici - racconta Vumbaca - e di recente abbiamo approvato il nuovo Ptg che riduce del 22% la cementificazione a favore del verde". Ci sono stati anche rallentamenti e intoppi che hanno costretto la giunta comunale a rifare conti o rinviare l’avvio di cantieri, come quello per la sistemazione del centro storico. "Questo progetto non è stato realizzato. Prima dobbiamo risolvere il problema degli allagamenti che si verificano quando ci sono i nubifragi - spiega il sindaco cesatese - in questo caso abbiamo ottenuto un finanziamento da Città Metropolitana e Cap nell’ambito del Progetto Spugna per la riqualificazione della piazza IV Novembre nel centro del Comune che prevede la creazione di nuovi spazi verdi e alberature per la ritenzione delle acque di pioggia sotto la superficie stradale".

Ro.Ramp.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro