ALESSANDRA ZANARDI
Cronaca

Carpiano, una poltrona per tre. Ecco chi sono i candidati in lizza

Giorgio Mantoan è assessore uscente. Una civica sostiene Loris Carmagnani, il centrodestra propone Bruto

Elezioni comunali

Elezioni comunali

Carpiano (Milano) – A Carpiano sono tre gli aspiranti sindaci in corsa per le elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno. Il vincitore si troverà a gestire l’eredità di Paolo Branca, al timone del Comune da dieci anni. La candidatura in continuità con l’amministrazione uscente è quella di Giorgio Mantoan, 29 anni, medico di base, attuale assessore al bilancio nella giunta Branca. Mantoan siede anche nel consiglio della Città metropolitana di Milano, dov’è delegato alle politiche giovanili e ai rapporti con le università. Continuità e rinnovamento: questa la formula con la quale il giovane medico si presenta all’elettorato con la lista civica Carpiano per Te. "I valori di credibilità e affidabilità sono quelli di sempre, intendiamo tradurli in persone e azioni nuove – dice –. Ho sempre vissuto l’impegno civico come un tentativo di aiutare la comunità: da qui la scelta di candidarmi". Tra i progetti per il futuro del paese ci sono la messa in sicurezza della strada per Zunico, la realizzazione di un’area feste nel parco degli Aironi e il restyling di piazza Colonna attraverso un percorso partecipativo.

Loris Carmagnani, 45 anni, responsabile dei sistemi informatici per un’azienda di distribuzione dei farmaci, è il candidato sindaco della lista Vivi Carpiano. "In questi anni da consigliere di minoranza, ho dimostrato di essere stato al fianco della città con integrità e trasparenza – sono le sue parole –. Chi mi sostiene ha visto in me un leader motivato, pronto ad adoperarsi per il paese". "Oggi a Carpiano – prosegue – mancano servizi per la mobilità, luoghi di aggregazione per i giovani e gli anziani. Pulizia e manutenzioni lasciano a desiderare. Da qui intendiamo partire. Il nuovo asilo-nido in costruzione? È nato da una sollecitazione del nostro gruppo". Pensionati, imprenditori, liberi professionisti: "La composizione della nostra lista è eterogenea e rappresenta tutte le frazioni. Ci accomuna il fatto di essere presenti sul territorio e saper ascoltare".

Andrea Bruto, 59 anni, libero professionista nel settore bancario, è il portabandiera della lista “SiAmo Carpiano“, sostenuta da Noi Moderati, Unione di centro, Lega e Fratelli d’Italia. "Mi considero una persona inclusiva e pluralista: lo sarò ancor di più, qualora diventassi sindaco. In caso di vittoria, svolgerò il mio mandato attraverso una presenza quotidiana sul territorio e negli uffici comunali", annuncia Bruto, che è presidente dell’associazione sportiva Aikikai Carpiano. "L’attuale amministrazione è stata ineccepibile nella gestione dei conti, ma poco lungimirante e innovativa. Noi intendiamo creare un supermercato, servizio che oggi manca, come primo passo per attrarre investimenti in grado di rivitalizzare il tessuto economico locale". "Abbiamo in lista anche i due portalettere del paese, per una conoscenza capillare del territorio".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro