"Cancelleria sospesa a Bresso: aiuto per chi ha bisogno"

Il Comune di Bresso, in collaborazione con quattro cartolerie locali, propone fino al 30 settembre l'iniziativa "Cancelleria sospesa" per aiutare le famiglie in difficoltà economiche a fornire materiale scolastico ai propri figli. Il Comune contribuirà con un'analoga quantità di materiale.



"Cancelleria sospesa a Bresso: aiuto per chi ha bisogno"

"Cancelleria sospesa a Bresso: aiuto per chi ha bisogno"

Come capita spesso di lasciare un caffè o un cappuccino nei locali e nei bar, fino al prossimo 30 settembre così anche i quaderni, gli album da disegno, le penne e i pennarelli possono essere lasciati "sospesi". Per questo periodo di fine estate, dopo il buon successo dello scorso anno, continua la "Cancelleria sospesa", proposta dal Comune di Bresso, in collaborazione con quattro cartolerie locali aderenti all’iniziativa, per consentire anche agli scolari e alle scolare delle famiglie in difficoltà economiche di poter iniziare il prossimo anno scolastico con tutti i materiali didattici richiesti. Tutti i bressesi possono partecipare, entrando in questi negozi di cartoleria della città e acquistando i classici articoli scolastici di cancelleria: dopo averli pagati, per esempio le risme dei fogli, i pastelli e i compassi saranno raccolti negli appositi contenitori, diventando appunto "sospesi".

Tutto questo materiale sarà ritirato dai rappresentanti dei vari Comitati dei genitori e portato alle segreterie scolastiche dei due circoli comprensivi didattici che, a loro volta, li consegneranno agli alunni e alle alunne delle elementari e delle medie. Infine, a questi gesti di generosità da parte dei residenti parteciperà anche il Comune di Bresso che farà la sua parte, donando e raddoppiando un’analoga quantità di materiale scolastico raccolto nelle cartolerie locali. Per ulteriori informazioni e per conoscere gli indirizzi delle quattro cartolerie, scaricare la locandina di "Cancelleria sospesa" dal sito istituzionale www.bresso.net.

Giuseppe Nava