A Rho il campo dei "tulipani solidali”: il ricavato ai bimbi della Nigeria

Sono i fiori del progetto "Scuola di agricoltura" - promosso dall‘onlus Ica-International Children Angels - che ha come obiettivo la valorizzazione estetica, ambientale e culturale di terreni agricoli a scopo benefico

Gianni Donati e il campo di tulipani

Gianni Donati e il campo di tulipani

Rho (Milano) – «Complice i cambiamenti climatici, quest‘anno i tulipani hanno anticipato di una settimana la fioritura, siamo al 30% di bulbi fioriti, vi aspettiamo da sabato 23 marzo al 16 aprile per raccogliere i tulipani e sostenere tre scuole in Nigeria frequentate da quasi 2000 bambini". L‘annuncio arriva sui social. Colorati, belli da ammirare e fotografare, ma soprattutto solidali. Sono i tulipani del progetto "Scuola di agricoltura" - promosso dall‘onlus Ica-International Children Angels - che ha come obiettivo la valorizzazione estetica, ambientale e culturale di terreni agricoli a scopo benefico.

Il campo di circa un ettaro si trova in via San Bernardo, poco distante dal Parco della legalità. Ci sono filari di tulipani, un‘area dedicata agli oleandri e lungo il recinto una trentina di piante da frutto. "Questo progetto si rivolge ai bambini e ai ragazzi delle scuole del rhodense che vogliono imparare le principali tecniche di coltivazione agricole - racconta il responsabile Gianni Donati -. Quest‘anno abbiamo ben 9mila tulipani dei quali 4mila 500 acquistati in Olanda. Stiamo allestendo una serie di aiuole e serre per la coltivazione di ortaggi per l‘inizio di stagione. Lo scorso anno la raccolta dei tulipani ha avuto un grande successo perché è stata anche uno “scambio” di incontri tra cittadini rhodensi".

I tulipani del progetto sono solidali perchè il ricavato sarà devoluto a padre Canice Ekpo, un sacerdote nigeriano conosciuto in città perché negli anni in cui era seminarista a Roma trascorreva l‘estate all‘oratorio san Carlo e aiutava il parroco. "Quest‘anno abbiamo scelto di aiutare le tre scuole da lui realizzate - conclude il responsabile - ma la nostra Onlus è disponibile ad assistere e collaborare con tutti i bambini del mondo". 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro