Camionista si sente male alla guida, finisce nel fosso e muore: strage sfiorata sull’A1 a Vizzolo Predabissi

Il tir ha strisciato per 50 metri contro il guardrail ed è uscito di strada, L’autotrasportatore, un ucraino di 53 anni, è stato trovato senza vita nell’abitacolo

Verifiche e rilievi nel punto in cui il camion è andato a sbattere contro il guardrail
Verifiche e rilievi nel punto in cui il camion è andato a sbattere contro il guardrail

Vizzolo Predabissi (Milano) Uscito di strada col camion, un autotrasportatore ucraino di 53 anni, con permesso di soggiorno lituano, è stato trovato senza vita nell’abitacolo del mezzo pesante. Il decesso, con ogni probabilità, è stato causato da un arresto cardiaco sopraggiunto mentre l’uomo era al volante; in seguito al malore, l’uomo ha perso il controllo del veicolo, che è finito fuori strada e ha terminato la sua corsa in un campo.

È successo alle 18 di oggi lunedì 11 dicembre sull’A1, al chilometro 11+300, all’altezza di Vizzolo Predabissi, pochi metri dopo l’intersezione con la Tangenziale Esterna. Il camion, con targa lituana, viaggiava in direzione di Milano quando all’improvviso ha iniziato a deviare dalla carreggiata e dirigersi verso il guardrail. Il veicolo ha strisciato per 50 metri, a velocità moderata, contro la protezione metallica, quindi è finito in un fossato, ha divelto una recinzione e infine si è fermato in un’area agricola, in mezzo al fango. A segnalare il ‘bisonte’ ormai fuori controllo sono stati alcuni automobilisti, che hanno assistito alla scena e dato l’allarme.

Sul posto si è precipitato il soccorso sanitario con un’ambulanza della Croce bianca e un’auto medica. Purtroppo per il 53enne non c’era più nulla da fare, tanto che ne è stato subito dichiarato il decesso. I rilievi sono stati affidati alla sottosezione della polizia stradale di Guardamiglio, intervenuta sul luogo dell’incidente insieme ai colleghi della sezione di Lodi. Agli agenti anche il compito di regolare la viabilità, che è stata temporaneamente interrotta per consentire le operazioni di soccorso, compresa la rimozione del camion dal campo agricolo. Le verifiche e le operazioni di messa in sicurezza si sono protratte per ore, mentre una fitta nebbia ha continuato a gravare sulla zona, riducendo sensibilmente la visibilità. Per fortuna l’incidente non ha coinvolto altri veicoli.

Il mese scorso sulla tangenziale Ovest di Milano, all’altezza di Assago, un camionista di 54 anni ha perso la vita in seguito allo scontro fra il suo tir e un’auto. Dopo l’impatto, la vittima è stata sbalzata fuori dall’abitacolo ed è morta per le gravi lesioni riportate.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro