ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Cesate, trovato cadavere ai margini del bosco: ipotesi regolamento di conti tra spacciatori nel Parco delle Groane

Il corpo, scoperto da un passante e non ancora identificato, presentava segni al volto e alle gambe

I carabinieri cercano di identificare il cadavere nei boschi di Cesate

I carabinieri cercano di identificare il cadavere nei boschi di Cesate

Cesate (Milano) – Un uomo è stato trovato morto nei boschi di Cesate. L’allarme è arrivato alla centrale operativa del 112 intorno alle sei e trenta, probabilmente da un passante che indicava la presenza di una persona a terra incosciente in via XVI strada, una traversa della provinciale che collega Solaro a Garbagnate Milanese e attraversa i boschi, nel territorio del Parco delle Gorane.

Sul posto è stata inviata un’ambulanza della Croce Viola di Cesate con il supporto dell’auto medica di Garbagnate. Ma l’equipe dei soccorritori non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Rho che stanno indagando sull'accaduto.

Al momento non è ancora stato identificato, da chiarire anche le cause della morte. Il cadavere di presentava parzialmente svestito, e con dei segni al volto e alle gambe che ora si dovrà capire in sede medico legale se siano compatibili con un'aggressione.

Sul caso sono al lavoro gli investigatori della Compagnia di Rho. Tra le ipotesi al vaglio, ancora tutte aperte, quelle di un omicidio nel panorama del predominio per lo spaccio nel Parco delle Groane.