Quotidiano Nazionale logo
10 gen 2018

Milano studia il bus elettrico senza autista: pronto entro un anno

Navetta fra piazzale Lodi e via Ripamonti grazie a finanziamenti di Beni Stabili e Fondazione Prada

featured image
La navetta elettrica senza autista

Milano, 10 gennaio 2017 - Milano sta studiando la prima navetta elettrica senza conducente per collegare in modo diretto e in pochi minuti piazzale Lodi (dove c’è tra l’altro una fermata della linea 3 della metro) con via Ripamonti, dove passa l’affollata linea del tram 24, nella zona sud est della città.

Lo rende noto il general manager di Beni Stabili, Alexei Dal Pastro, spiegando che il progetto è in discussione con l’amministrazione comunale e che potrebbe venir in buona parte finanziato dallo stesso gruppo immobiliare, del quale è azionista di riferimento Leonardo Del Vecchio e dalla Fondazione Prada, per migliorare i collegamenti sia con il progetto di riqualificazione per uffici Symbiosis che Beni Stabili sta realizzando in zona, sia con la principale sede espositiva della fondazione culturale  La navetta, che passerebbe limitrofa allo scalo ferroviario di Porta Romana (che rientra nei progetti di riqualificazione avviati dal Comune con Fs), "potrebbe essere pronta in 12-15 mesi", aggiunge Dal Pastro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?