Brera, chiuso uno studentato: la protesta del collettivo

Azioni di Guerrilla art in viale dell’Innovazione insieme all’artista Sara Leghissa

Milamo – Guerrilla art per protestate contro la chiusura di uno studentato. L’iniziativa è stata messa in atto questa mattina, martedì 5 dicembre, in viale dell’Innovazione a Milano, da parte del collettivo studentesco Calliope di Brera e dell’artista Sara Leghissa.

“Gli studentati di cui Brera disponeva non sono stati rinnovati all’utilizzo, perciò è stata eliminata completamente la possibilità di averne accesso. Oltretutto, quando disponibili, gli spazi non erano sufficientemente adeguati alla grande richiesta che l’Accademia riceveva ogni anno - afferma Emma, studentessa di NTA -. L’Accademia dunque, mancando di adeguati fondi statali, non ha mai offerto un soddisfacente diritto allo studio per gli studenti fuori sede, o semplicemente bisognosi di un’abitazione dove risiedere per conseguire i legittimi studi. “In quanto studenti che vivono a Milano abbiamo a che fare con questo argomento quotidianamente e abbiamo deciso di raccogliere le testimonianze di numerosi compagni dell'Accademia di Belle Arti di Brera per riunire le nostre voci e servirci dal mezzo che più ci rappresenta per amplificare la nostra voce: l’arte.”

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro