Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
6 mag 2022

Blitz di ragazzi esterni al Pareto, rissa sventata: è allarme intrusioni

Due episodi in poche ore: un gruppetto di minorenni ha scavalcato la recinzione e interrotto una lezione. Il preside: "Il personale ha impedito fatti gravi. Preoccupa la fragilità dei cancelli: troppo facile entrare"

6 mag 2022
simona ballatore e nicola palma
Cronaca
Il cortile dell’istituto Pareto durante l’ultima occupazione pacifica degli studenti
Il cortile dell’istituto Pareto
Il cortile dell’istituto Pareto durante l’ultima occupazione pacifica degli studenti
Il cortile dell’istituto Pareto

Milano, 7 maggio 2022 - La prima campanella d’allarme all’istituto tecnico e professionale Pareto è suonata giovedì alle 10 in punto: un ragazzo che non era iscritto nella scuola ha cercato di fare irruzione. Alle 12.20 hanno scavalcato la recinzione in sei o sette creando un parapiglia. Non si è arrivati alle mani, ma gli insulti sono volati tra gli studenti del Pareto e il gruppetto di estranei, che è stato inseguito dai docenti prima di darsi alla fuga. Succede in via Litta Modignani, palazzina C: sono quattro infatti gli edifici, circondati dal parco.

A denunciare "il disordine e le gravi minacce a studenti e lavoratori" è stato il collettivo dell’istituto, mentre il preside Alessandro Bocci stilava il verbale da inviare alle forze dell’ordine con tutti i dettagli dell’accaduto. "Fortunatamente non è successo nulla di grave – sottolinea il dirigente –. Grazie ai docenti e al personale, la situazione si è risolta con qualche alterco. Ma resta la preoccupazione per quanto accaduto e un dato di fatto: la fragilità dei muri di cinta e delle cancellate che separano la scuola dagli ambienti esterni. I giovani possono agevolmente entrare". Come ha fatto il primo ragazzo, che è stato intercettato mentre stava per mettere piede nell’edificio: una bidella ha capito subito che non aveva nulla a che vedere con la scuola e lo ha mandato via. Poco dopo mezzogiorno ci hanno provato in sei o sette, probabilmente minorenni, tra i 16 e i 17 anni. Si sono avvicinati alle finestre di un laboratorio e hanno bussato al vetro. Qualcuno ha aperto dall’interno e hanno gettato dell’acqua – o del liquido non meglio precisato – all’interno, interrompendo la lezione. Nel frattempo, alcuni docenti e studenti che stavano facendo lezione nel parco li hanno fermati. Ed è scattato il litigio. Non si sa, al momento, se sia stata una “bravata“ o se il gruppetto di esterni avesse preso di mira qualche studente.

Il dirigente, avvisato di quanto stava accadendo nel parco, ha chiamato le forze dell’ordine e i giovani hanno abbandonato di fretta la scuola, riscavalcando la cinta. "I controlli ci sono, siamo in costante rapporto con il commissariato Comasina e la caserma di Affori che garantiscono sempre una forte vigilanza di giorno e di notte – ricorda il preside –. Resta il problema strutturale e la facilità con la quale si riesce a scavalcare". Il Pareto, nel mese di marzo, era stato il quattordicesimo istituto di Milano occupato. In quell’occasione, dopo essersi confrontati, avevano deciso autonomamente di non fermarsi a dormire, anche per il timore dell’irruzione di esterni come era avvenuto in altre scuole.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?