Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Basiglio, Cusago e Torre d’Isola comuni Paperoni

Tra i trenta centri più ricchi il capoluogo regionale è nono. Tra le grandi città bene Brescia. Il più povero? Cavargna

r.c.
Cronaca
Gli uffici del comune di Basiglio Il centro milanese è tra i primi tre in Italia per redditi più alti
Gli uffici del comune di Basiglio, centro tra i primi tre in Italia per redditi

Milano - Basiglio, Cusago e Torre d’Isola. Spetta a tre comuni lombardi, i primi due in provincia di Milano il terzo in quella di Pavia, la palma di Paperoni d’Italia. A Basiglio il reddito medio dichiarato nel 2021 è stato pari a 44.683 euro, a Cusago 36.894 euro e a Torre d’Isola 34.568 euro. Segue Arese al quinto posto con 32.459 euro, poi c’è Segrate al sesto con 32.417 euro, San Donato Milanese è settima con 32.411 euro, Milano nona con 31.777 euro e poi al decimo posto c’è Galliate Lombardo con 31.384 euro.

Scorrendo nella classifica dei trenta Comuni più ricchi d’Italia i lombardi abbondano e occupano più della metà delle posizioni. Il capoluogo merita il primato di reddito tra le grandi città, seguito da Padova e Parma, ma si piazza bene anche Brescia al settimo posto tra i grandi comuni più ricchi con un reddito medio di 23.556 euro. Strano ma vero la nostra Regione non racchiude solo i più ricchi, c’è anche il più povero sempre in base all’Irpef: si tratta di Cavargna in provincia di Como dove il reddito medio dichiarato dai 100 contribuenti è di soli 6.525 euro. Per fortuna la statistica nasconde il trucco, perfettamente legale, legato al fatto che quasi la totalità dei contribuenti lavora nella vicina Svizzera e come tutti i frontalieri paga le proprie imposte direttamente al Canton Ticino, attraverso una trattenuta in busta paga che poi viene restituita all’Italia sotto forma di ristorni.

Non è un caso che a fare buona compagnia infondo alla classifica delle medie Irpef ci siano anche gli abitanti di Val Rezzo, San Nazzaro Val Cavargna e San Bartolomeo Val Cavargna.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?