Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Bandi del Pnrr Inzago ora si fa avanti come Comune capofila

Gestione associata delle richieste e proposte con Vaprio, Basiano e Trezzano Rosa

Bandi Pnrr, Inzago capofila per la gestione associata delle richieste e dei progetti su quattro Comuni d’area: oltre a Inzago Vaprio d’Adda, Basiano e Trezzano Rosa, tutti sotto i quindicimila abitanti, 5 milioni di euro il tetto di finanziamenti "abbordabile". Per Inzago, due progetti che ne valgono circa due: quello del secondo lotto di restauri per Villa Cornaggia Medici, per un milione e centomila euro circa, e quello di riqualificazione dei locali che ospitano, gestiti dalla Fondazione Comaschi, la storica realtà Casa Silene, residenza per donne maltrattate o nuclei familiari in difficoltà con minori. Inzago sarà centro capofila, stazione appaltante e centro propulsore per la predisposizione e l’inoltro di progetti. "Ciò significa - così l’assessore ai Lavori Pubblici Carlo Maderna - che nei prossimi mesi il nostro ufficio tecnico dovrà sostenere carichi di lavoro molto impegnativi. Ma la partita è rilevante". La convenzione per la gestione in Comune delle richieste di finanziamento è stata presentata, l’altra sera in commissione lavori pubblici. Primo cimento, la presentazione di progetti per un bando di rigenerazione urbana. Villa Cornaggia obiettivo inzaghese numero uno. Il primo lotto era già stato finanziato per 500mila euro. Un ulteriore finanziamento consentirebbe la copertura di un intervento di restauro, già progettato a cura dello studio Oberti Architetti, finalizzato a restituire all’uso pubblico una dimora di pregio. Valenza sociale quella del progetto su Casa Silene, "dove l’ipotesi è quella di intervenire sugli spazi, rendendoli maggiormente funzionali".M.A.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?