Rapine di orologi di lusso: in cella tre banditi trasfertisti. Come agivano

Sono contestati loro quattordici colpi, dodici dei quali riusciti: bottino totale da circa 200mila euro. Nel mirino tre popolari brand

Milano, 9 dicembre 2023 – I predoni degli orologi di lusso finiscono in cella. Quattordici rapine, di cui dodici riuscite, di Patek Philippe, Hublot e Rolex. Tutte commesse da una banda di rapinatori arrivati a Milano dalla provincia di Napoli. Tre di loro sono finiti il 7 dicembre in carcere su ordine del gip Guido Salvini con le accuse di rapina pluriaggravata per i colpi che hanno fruttato loro una refurtiva di circa 200 mila euro.

Patek Philippe, Hublot e Rolex: le marche preferite dei predoni di orologi arrestati
Patek Philippe, Hublot e Rolex: le marche preferite dei predoni di orologi arrestati

Le indagini del pm Leonardo Lesti sono state condotte dalla quinta sezione della Squadra mobile milanese, diretta da Marco Calì e guidata da Francesco Federico. Gli specialisti dell'anti-rapina sono riusciti a localizzare nei luoghi degli assalti, avvenute tra il settembre 2020 e il giugno 2021, la presenza degli scooter usati dalla banda e i percorsi seguiti in occasione delle rapine certificati dal sistemi di rilevamento comunali che ne hanno attestato, in particolare, la estrema vicinanza alle auto delle vittime poco prima della commissione delle rapine.

Di volta in volta - con un modus operandi sempre uguale - i rapinatori, una volta individuata la "preda", l'avvicinavano e sotto minaccia di una pistola semi-automatica, si facevano consegnare i preziosi orologi.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro