Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Milano, bambino di 4 anni morto di peritonite il giorno dopo le dimissioni dall'ospedale

Il piccolo era stato dimesso con una diagnosi di gastroenterite dal pronto soccorso del Policlinico di Milano

featured image
Pediatria, foto di repertorio (Ansa)

Milano, 15 febbraio 2022 - I forti mal di pancia. La nausea, il vomito. La corsa al pronto soccorso. La visita. La diagnosi: una forte gastroenterite. Il piccolo viene portato a casa. Ma il giorno dopo peggiora. Il bimbo di 4 anni viene riportato in ospedale dove poco dopo muore per una peritonite acuta. E' accaduto a Milano nel mese di novembre ma dell'accaduto si è venuti a conoscenza solo in queste ore.

La vicenda

I genitori lo hanno portato al Pronto soccorso del Policlinico di Milano perché aveva forti dolori all'addome e vomitava ma il piccolo, un bimbo di 4 anni, è stato dimesso con una diagnosi di gastroenterite. Il giorno dopo è peggiorato, il padre e la madre hanno chiamato il 118 ed è stato portato nuovamente in ospedale d'urgenza, dove è morto per una peritonite acuta. Sulla tragedia, che risale allo scorso novembre e di cui si è avuta notizia solo oggi, sta indagando la Procura di Milano che ha iscritto per omicidio colposo la specializzanda che ha visitato il piccolo e il medico specialista che era di turno quella sera. Il fascicolo d'indagine è stato aperto per per responsabilità colposa per morte in ambito sanitario.

La ricostruzione

Da quanto appreso i genitori avevano portato in pronto soccorso intorno alle 23 il piccolo per dolori alla pancia e vomito. La giovane dottoressa dopo la visita lo avrebbe dimesso diagnosticando una gastroenterite e prescrivendo del paracetamolo. Il giorno successivo le condizioni del bambino si sono aggravate al punto che è stata chiamata l'ambulanza per il trasporto d'urgenza al pronto soccorso. Poco dopo essere arrivato nella struttura medica il piccolo è morto, come detto, per una peritonite acuta con perforazione..

Le indagini

Per accertare eventuali responsabilità il pm titolare dell'indagine del sesto dipartimento della procura ha disposto una consulenza tecnica per svolgere esami istologici e tossicologici sulla piccola vittima e chiarire anche se sia stato rispettato o meno il protocollo medico durante la prima visita. I pm vogliono anche capire perché i medici non abbiano effettuato una 'Ves', ossia l'esame del sangue che permette di evidenziale l'eventuale presenza di infiammazione nell'organismo.

La posizione del Policlinico

La direzione generale dell'ospedale fa sapere di aver "immediatamente aperto una indagine interna in stretta collaborazione con la procura" milanese. Lo fanno sapere dallo stesso Policlinico aggiungendo che alla magistratura, che ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo a carico di una specializzanda e di un medico, "sono stati forniti fin da subito tutti gli elementi per ricostruire la dinamica della vicenda. Gli approfondimenti sono ancora in corso".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?