MONICA GUERCI
Cronaca

Aule di nuovo allagate. Corsa contro il tempo per riaprirle da domani

Dopo il forte temporale operai all’opera nei vari istituti della città "A quanto pare i lavori post maltempo di luglio non sono stati fatti".

Aule di nuovo allagate. Corsa contro il tempo per riaprirle da domani

Aule di nuovo allagate. Corsa contro il tempo per riaprirle da domani

Dopo il forte temporale che tra la notte di giovedì e venerdì ha visto scendere 60 mm di pioggia in tre ore, nelle scuole di Lainate è il giorno della conta dei danni. Le piogge hanno provocato infiltrazione di acqua dai tetti, allagando i plessi già colpiti dal nubifragio di fine luglio. I genitori avvisati poco dopo le 9 sono andati a riprendere i bambini a scuola perché le classi erano inagibili. Ora è corsa contro il tempo per ripristinare gli edifici e far tornare tutti lunedì in classe: 150 gli alunni rimandati a casa prima della fine delle lezioni. Gli allagamenti che hanno interessato alcune classi, i corridoi, la mensa, i bagni. "A quanto pare i lavori che erano in programma per luglio dopo il nubifragio non sono stati eseguiti. Questa situazione è un disagio per tutti: bambini, genitori, insegnanti", lamentano mamme e papà. "In luglio siamo intervenuti in prima battuta con 540mila euro per ripristinare i danni provocanti dal maltempo, e sappiamo che non basteranno, stimiamo una spesa intorno al milione di euro. I lavori proseguono tuttora - commenta il sindaco Andrea Tagliaferro che venerdì ha fatto sopralluoghi in tutti i plessi -. Comprendiamo lo scompiglio della scorsa mattina per i genitori, non era possibile agire altrimenti". Il primo cittadino aggiunge: "La questione centrale è un tema che riguarda tutti, non solo Lainate, è da inquadrare negli eventi atmosferici sempre più violenti: non bastano più le manutenzioni servono progetti per aumentare la portata degli scarichi".

Anche oggi gli operai sono al lavoro e lunedì le scuole saranno aperte: "In sicurezza - sottolinea il sindaco -. Abbiamo fatto un’attenta valutazione, le lezioni si svolgeranno regolarmente, alcune classi saranno temporaneamente spostate, ma sempre all’interno dello stesso istituto per non creare disagi ulteriori". Alla scuola dell’Infanzia di via Papa Giovanni XXII i bambini seguiranno l’orario in calendario, le sezione lilla e arancione andranno in due saloncini. Alla primaria di via Sicilia, orari regolari, interdetti alcuni spazi al primo piano e la 4 D farà lezione in aula di religione. Stessa soluzione alla primaria di via Cairoli dove la 1 e la 4 B saranno spostate. Il consiglio della dirigente scolastica Sabrina Gallello è quello di "monitorare il sito della scuola" per eventuali aggiornamenti "soprattutto in caso di piogge persistenti durante il fine settimana".