NICOLA PALMA
Cronaca

Smartphone rubato e sassi contro casa: arrestato giovane stalker

Il ragazzo si è presentato minaccioso sotto l’abitazione di un’anziana in zona Monforte, dove l’ex fidanzata lavora come badante.

Agenti di Polizia in azione

Agenti di Polizia in azione

Milano - Il blitz sotto casa. I sampietrini lanciati contro la porta-finestra. L'allarme dei condomini e l'intervento della polizia. Così, nella mattinata di lunedì 17 giugno, un ventiduenne albanese è stato arrestato per atti persecutori nei confronti della ex fidanzata peruviana di 20 anni: il giovane è stato portato a San Vittore.

Il raid in centro

Stando a quanto ricostruito, il ragazzo si è presentato sotto il palazzo in zona Monforte dove la ventenne badante accudisce un'anziana e ha iniziato a scagliare pietre contro una porta-finestra dell'appartamento per attirare l'attenzione. Alcuni residenti dello stabile, spaventati, hanno chiamato il 112, generando un intervento degli agenti del commissariato Monforte Vittoria: l'albanese è stato bloccato e ammanettato.

Lo stalker

La ventenne ha riferito alla polizia di aver interrotto la breve relazione con il ragazzo un mese fa, esasperata dalla sua gelosia e dagli atteggiamenti aggressivi. Da quel giorno, il ventiduenne ha iniziato a tormentarla, fino all'escalation delle ultime 48 ore: domenica il furto di portafogli e smartphone, lunedì i sassi scagliati contro l'abitazione.