Cinisello, apre la Casa della cittadinanza: dai laboratori alla sala registrazione resa possibile anche da Sfera Ebbasta

Inaugurato in via Abruzzi il luogo di aggregazione alla Crocetta: con zona compiti, mercatini e laboratori di cucina

Apre la Casa della cittadinanza. Punto d’incontro e di opportunità

Apre la Casa della cittadinanza. Punto d’incontro e di opportunità

Dai laboratori di cucina ai mercatini, dalla zona-compiti alla sala di registrazione resa possibile anche grazie Sfera Ebbasta, fino alle lezioni di sartoria anche per bambini e ragazzi. In via Abruzzi 11, nel cuore della Crocetta, è stato inaugurato ieri pomeriggio un progetto frutto di un’importante co-progettazione tra il Comune e le cooperative Il Torpedone, La Grande Casa, Prima e la Fondazione Mazzini.

"Questo nuovo inizio, culminato nell’inaugurazione della Casa della cittadinanza, fa parte di una strategia più grande di riqualificazione del quartiere all’interno del progetto Entangled che prevede un rinnovamento non solo urbanistico ma anche dei servizi offerti - spiega l’assessore al Welfare, Riccardo Visentin -. All’interno di questo nuovo progetto ci sarà spazio per il coinvolgimento territoriale attivo dei cittadini attraverso la produzione di iniziative co-gestite sugli spazi insieme ai partner e alle realtà della Crocetta". Grande attenzione ai giovani, con il nuovo spazio compiti, un luogo di aggregazione libera, la web radio ma anche il supporto dei neet che non studiano e non lavorano.

Tra le nuove offerte si aggiunge un’area dedicata al lavoro in cui fornire informazioni e strumenti per la ricerca attiva di un’occupazione. Non mancheranno anche attività che possano favorire un’importante contaminazione intergenerazionale per uno scambio di competenze e di supporto reciproco. "La Casa della cittadinanza è un punto di riferimento per il quartiere e la città, per tutti quei bisogni che ogni giorno possiamo avere e per cui possiamo trovarci in difficoltà, come può essere una pratica online che non riusciamo a effettuare o essere orientati su servizi che spesso non conosciamo - spiega Veronica Salerio, coordinatrice della struttura -. Con il lavoro di coprogettazione siamo riusciti a ripartire dalle opportunità già esistenti per svilupparle ulteriormente e integrarle, valorizzando le esperienze e le competenze dei diversi partner".

Presenti all’inaugurazione anche i consiglieri comunali Mario Pregnolato e Michele Minutilli. "Un luogo di idee e coinvolgimento degli abitanti, di tutte le età, con una progettazione che si svilupperà per i prossimi due anni - sottolinea Minutilli, che risiede nel rione a confine con Sesto -. Durante il cantiere Entangled, lo spazio traslocherà al centro anziani per poi tornare qui, in una sede che sarà completamente riqualificata e affacciata sulla nuova piazza".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro