LAURA LANA
Cronaca

Approvato il progetto esecutivo Una pista di atletica, per pattini e drenante contro le alluvioni

L’intervento di Cinisello Balsamo è stato finanziato dal Pnrr con un investimento di 1,4 milioni di euro. Il sindaco: "Spazio multidisciplinare con una valenza ambientale, ma che porterà anche nuovi servizi".

Approvato il progetto esecutivo  Una pista di atletica, per pattini  e drenante contro le alluvioni

Approvato il progetto esecutivo Una pista di atletica, per pattini e drenante contro le alluvioni

di Laura Lana

Lungo via Turoldo, nell’area ai margini del Parco Nord Milano, accanto all’attuale parcheggio pubblico, nascerà un polo che ospiterà diverse discipline sportive. Ma quello all’interno del polmone verde non sarà soltanto un nuovo centro per il tempo libero: questo spazio multidisciplinare, infatti, funzionerà anche come raccoglitore e come drenante delle acque in caso di alluvioni, maltempo, precipitazioni intense. È stato approvato in questi giorni dall’amministrazione di Cinisello il progetto, che fa parte dell’articolato programma Spugna, portato avanti dalla Città metropolitana di Milano e dal Gruppo Cap, insieme a diversi soggetti partner, con l’obiettivo di sviluppare un piano complesso di interventi per prevenire gli allagamenti e contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici. Il progetto è stato finanziato dal Pnrr con un investimento di 1,4 milioni di euro. "Si tratta di un intervento multidisciplinare che ha una valenza ambientale, ma che porterà anche nuovi servizi alla nostra città – ha sottolineato il sindaco Giacomo Ghilardi -. Questo progetto sarà un ulteriore contributo alla valorizzazione di un’area, quella del Parco Nord, che è già molto apprezzata dai numerosi frequentatori". Il progetto integra diversi aspetti complementari, che vanno dall’idraulica alla pianificazione paesaggistica fino all’attività ludica e sportiva. Dal punto di vista ambientale, si lavora per un drenaggio urbano sostenibile, per alleggerire la rete fognaria, per contrastare gli eventi meteorici eccezionali e anche per rigenerare un pezzo del territorio, che oggi è di fatto inutilizzato ne non come posteggio. Gli operai dovranno realizzare una trincea filtrante lungo il lato Nord dell’area con due bacini di infiltrazione. Nel parcheggio si prevede poi la costruzione di una nuova rete meteorica per la raccolta e lo scarico delle piogge, con altre due trincee drenanti e pavimentazioni permeabili. A queste soluzioni tecniche si affiancano quelle per la valorizzazione dei terreni con le nuove attrezzature sportive. Ce ne sarà per tutti i gusti. In via Turoldo, infatti, nasceranno una pista di atletica di 400 metri, un’area skateboard e Bmx, uno spazio roller. Spazio anche per gli sport di gruppo: ci saranno, infatti, anche un campo da basket e uno da pallavolo. Il piano è stato redatto in collaborazione con il Servizio progetti del parco Nord Milano. Il prossimo passo sarà l’apertura del bando per la gara d’appalto, mentre i lavori prenderanno il via all’inizio del 2024.