Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 mar 2022

Ancora in fiamme il cuore del Parco delle Groane

Incendio doloso, difficile per i pompieri raggiungere la zona da terra: l’elicottero ha lavorato sei ore per spegnere il rogo. Distrutti 7 ettari di sottobosco

17 mar 2022
gabriele bassani
Cronaca
I pompieri hanno allestito una vasca mobile a ridosso della Saronno-Monza riempita con le autobotti per agevolare il rifornimento del velivolo
I pompieri hanno allestito una vasca mobile a ridosso della Saronno-Monza riempita con le autobotti per agevolare il rifornimento del velivolo
I pompieri hanno allestito una vasca mobile a ridosso della Saronno-Monza riempita con le autobotti per agevolare il rifornimento del velivolo
I pompieri hanno allestito una vasca mobile a ridosso della Saronno-Monza riempita con le autobotti per agevolare il rifornimento del velivolo
I pompieri hanno allestito una vasca mobile a ridosso della Saronno-Monza riempita con le autobotti per agevolare il rifornimento del velivolo
I pompieri hanno allestito una vasca mobile a ridosso della Saronno-Monza riempita con le autobotti per agevolare il rifornimento del velivolo

di Gabriele Bassani

Un incendio di vaste dimensioni è divampato nella tarda mattinata di ieri nel Parco delle Groane a Solaro. Sette ettari di sottobosco sono andati in fumo. Poco prima di mezzogiorno si è vista una colonna di fumo sollevarsi dall’area boschiva della zona tra via Della Repubblica e via Sant’Anna, a ridosso del quartiere Villaggio Brollo e ben visibile anche dalla Saronno-Monza. E’ stato dato l’allarme che ha fatto convergere sul posto una prima squadra di Vigili del fuoco proveniente da Saronno. La prima difficoltà per i pompieri è stata quella di trovare dei varchi di accesso per avvicinarsi il più possibile al fronte del fuoco, che era proprio al centro del bosco. Con l’aiuto della Polizia locale di Solaro e dei carabinieri della locale stazione sono stati individuati percorsi per riuscire a fae entrare i mezzi giunti sul posto anche dai distaccamenti di Vigili del fuoco di Garbagnate, Rho e Legnano. Intanto erano già operativi anche i volontari delle squadre antincendio del Parco delle Groane, che hanno percorso i sentieri del bosco con i pick-up fino ad arrivare alla zona delle fiamme.

Considerando la difficoltà di fronteggiare l’incendio da terra, è stato chiesto anche l’intervento dell’elicottero del Servizio antincendio di Regione Lombardia, che è giunto sul posto e ha iniziato l’opera di raccolta acqua da alcuni bacini artificiali della zona per scaricare dall’alto sul bosco in fiamme. Successivamente, i Vigili del fuoco hanno allestito una vasca mobile in un’area verde a ridosso della Saronno-Monza, riempita con le autobotti, per agevolare il pescaggio del velivolo che faceva la spola tra il punto di rifornimento e il luogo dell’incendio. Le squadre che operavano da terra hanno contenuto il fronte di fuoco, impedendo che l’incendio coinvolgesse un’area ancora più vasta. A bruciare è stato soprattutto il sottobosco, con fogliame, rovi e vegetazione bassa, da settimane secca e altamente infiammabile.

Pochissimi dubbi sulla natura dolosa dell’incendio, proprio per il fatto che si è propagato da una zona molto interna del bosco e non a ridosso di strade di passaggio dove si potrebbero eventualmente verificare inneschi di tipo accidentale. Le operazioni di contenimento e spegnimento dell’incendio sono proseguite per oltre 6 ore, dopo le quali è iniziata la bonifica che precede la conta dei danni. Le squadre di Gev e Vab del Parco delle Groane sono rimaste al lavoro fino al calare della sera e riprenderanno ancora oggi con le operazioni di spostamento e rimozione della terra e della brace per impedire che il fuoco riprenda vigore. Quello di ieri è solo l’ultimo di una serie di incendi che hanno interessato il Parco delle Groane in queste ultime settimane, sia più a nord, tra Cogliate e Misinto, che più a sud, tra Limbiate e Senago, a causa soprattutto della della grave situazione di siccità che l’oasi verde sta attraversando.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?