ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Senago: prima vasca di laminazione anti-alluvioni sul Seveso. A che punto sono i lavori

Ora l’impresa deve arrivare alla massima profondità dell’invaso, 14 metri. Intanto primo e secondo lotto sono nella fase finale di realizzazione

Il sopralluogo in cantiere

Il sopralluogo in cantiere

Senago – I lavori del primo e secondo lotto sono entrati nella fase finale. Effettuati gli scavi della vasca grande e della pre-vasca ora l’impresa deve arrivare alla massima profondità dell’invaso, 14 metri. Ci sono poi i lavori "compensativi" che prevedono la realizzazione di un parco pubblico con velodromo che dovrebbero concludersi per l’autunno 2023.

Le tappe rimanenti

Cronoprogramma rispettato nel cantiere di via De Gasperi a Senago dove si lavora per realizzare la prima vasca del sistema complessivo di aree di laminazione destinato a mettere in sicurezza l’area del bacino del Seveso. Le altre sono localizzate nei Comuni di Milano (Parco Nord), Paderno-Varedo, Lentate sul Seveso, Carimate, Vertemate con Minoprio e Cantù.

"Il progetto prevede tre stralci d’intervento, al momento sono finanziati solo i primi due e proprio nei giorni scorsi ho sentito i tecnici dell’AiPo (Agenzia interregionale del fiume Po), ente attuatore, che mi hanno aggiornato sullo stato di avanzamento dei lavori - dichiara il sindaco Magda Beretta - questa vasca laminerà anche le acque del Pudiga e del Garbogera, due torrenti del territorio. La vasca entrerà in funzione solo quando saranno completati anche i lavori del velodromo, una compensazione ambientale che abbiamo ottenuto per un’opera idraulica che è stata fortemente contrastata da tutte le Amministrazioni comunali, compresa la mia. Abbiamo avuto la lungimiranza politica e amministrativa di pensare a qualcosa di utile per la nostra comunità, poi l’idea è stata del Pedale Senaghese". Il progetto dell’area di laminazione ha un costo di 22 milioni di euro.

Progetto parallelo

Il ciclodromo sarà localizzato sopra alla vasca, sarà collegato al sistema di ciclabili del Parco delle Groane e alla nuova pista ciclabile che da Abbiategrasso arriverà a Paderno Dugnano. L’assessore regionale al territorio e sistemi verdi Gianluca Comazzi, che da marzo è anche il nuovo presidente AiPo, racconta quello che sta facendo Regione Lombardia per la prevenzione del rischio idraulico e salvaguardia del territorio.

“Il nostro principale obiettivo è la sicurezza dei cittadini. Abbiamo investito sulla prevenzione e la tutela del nodo idraulico di Milano. Sul fiume Seveso sono in corso di realizzazione 4 aree di laminazione: quella di Senago, quella di Milano Bresso-Parco Nord, quella di Paderno DugnanoVaredo e infine quella di Lentate sul Seveso, per una spesa di 144 milioni di euro – commenta –  Inoltre, stiamo procedendo con gli adeguamenti delle aree golenali nei Comuni di Carimate, Vertemate con Minoprio e Cantù per ulteriori 12 milioni di euro. Questi progetti mostrano il nostro impegno nella tutela della popolazione e dell’ambiente da eventi alluvionali".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro