Polizia davanti all'autobus teatro dell'aggressione
Polizia davanti all'autobus teatro dell'aggressione

Milano, 13 luglio 2020 - Risulta legato a una gang di latinos il 23enne di El Salvador che ieri sera è stato accoltellato a bordo di un autobus a Milano, in Valvassori Peroni all'angolo con via Bassini. L'aggressione non safrebbe stata casuale: il giovane è stato seguito e ferito da un gruppo di 7-8 persone che sarebbero a loro volta sudamericane.

Questo elemento andrebbe ad avvalorare l'ipotesi di una spedizione punitiva organizzata da un gruppo rivale. Resta da capire il movente. Il 23enne ha alcuni precedenti, ma al momento non risulterebbe coinvolto in vicende di pandillas. Ai primi soccorritori ha detto di non conoscere i suoi aggressori, ma gli investigatori sospettano che sappia molto di più. Nel corso del raid è stato colpito da quattro fendenti tra addome e schiena ma non è giudicato un pericolo di vita. Gli investigatori della Squadra mobile di Milano, diretti da Marco Calì, hanno raccolto i filmati delle telecamere a bordo dell'autobus e proprio da lì potrebbero arrivare in breve utili elementi per l'individuazione dei responsabili. Al momento si sa che il 23enne è salito sul mezzo dell'Atm alla fermata Lambrate, assieme a due conoscenti, e alla fermata successiva è arrivato il gruppo che lo ha aggredito.

I testimoni hanno raccontato di un'azione velocissima: il salvadoregno è stato circondato e colpito da una persona di quella che si ritiene possa essere una gang rivale. A sferrare le coltellate sarebbe stato solo uno. Subito dopo aggressore e complici sono scappati disperdendosi in direzioni diverse, mentre il ferito è stato soccorso dai presenti in attesa dell'ambulanza.