E' intervenuta la polizia
E' intervenuta la polizia

Milano - "Vorrei una pizza, ho proprio bisogno di una margherita". Dall'altro capo del telefono però non c'era una pizzeria, ma un operatore del 112, che ha capito che quella strana richiesta era in realtà un Sos.  Così è stata salvata una 32enne di origini marocchine a Milano. Secondo la ricostruzione degli agenti delle Volanti, intorno alla mezzanotte dell'altro ieri, la donna ha chiamato il numero di emergenza dalla reception di un albergo, senza dire che poco prima l'ex l'aveva presa a pugni.

I due si erano incontrati in un hotel di zona Corvetto, per un ultimo appuntamento: si erano infatti lasciati qualche giorno prima, dopo un anno di relazione in cui lui aveva sempre manifestato un'eccessiva "gelosia nei suoi confronti". Dopo la rottura la richiesta di vedersi nella camera d'albergo, dove però lui, un 26enne marocchino, l'ha presa a pugni a un orecchio e alla spalla.

La donna è riuscita a divincolarsi e a scendere alla reception, da cui ha chiesto di fare una telefonata. Nel frattempo lui è scappato, e lei si è fatta trovare in strada dalla Volante che è arrivata poco dopo per soccorerla. Trasportata in ospedale, i medici le hanno dato cinque giorni di prognosi, per postumi delle contusioni. Una volta in Questura, agli agenti ha raccontato tutto: "Non l'ho mai denunciato perché non volevo che finisse in carcere. Ma questa volta ho davvero avuto paura di morire". Gli agenti hanno trovato il 26enne violento (e con precedenti) e lo hanno arrestato in flagranza per lesioni aggravate, con la procedura del Codice Rosso. E' stato processato per direttissima nel pomeriggio, quindi scarcerato, ricevendo però una misura di divieto di dimora a Milano.

Proprio in occasione dell'ultima giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, era stata diffusa la campagna social #call4margherita, che invitava le vittime di violenza a chiamare i numeri di soccorso chiedendo una pizza margherita.