Milano MuseoCity 2024, al via a marzo: le novità e il programma

Il tema di quest’anno è ‘Mondi a Milano’ e rappresenta un omaggio alle peculiarità di Milano come crocevia di culture e fonte di ispirazione per l’arte e la creatività

Palazzina Appiani, Milano

Per il Lunedì dell’Angelo, la Tribuna Reale di Napoleone nell’Arena Civica di Parco Sempione offre come alternativa alla classica gita fuori porta un momento di relax tra arte, cultura e natura, alla scoperta di un lato inedito della città. Dalle ore 12 alle 15 si potrà gustare open air sul loggiato o sulle gradinate il tradizionale picnic di Pasquetta, scegliendo tra differenti proposte gourmet. I volontari FAI saranno a disposizione per raccontare la bellezza e i segreti celati nel Bene. Un apposito spazio per i più piccoli sarà dedicato al disegno e alle attività creative a tema pasquale. L’accesso è fino a esaurimento posti; si consiglia la prenotazione (foto Fai).

Milano, 18 febbraio 2024 – Milano è una città ricca di musei, e negli ultimi anni se ne sono aggiunti di nuovi. Per esplorare sempre di più questo mondo torna MuseoCity, l’iniziativa diffusa promossa e coordinata dal Comune di Milano, Cultura e realizzata in collaborazione con l’Associazione MuseoCity.

Dall’1 al 5 marzo gli oltre 100 musei e istituzioni coinvolti aprono al pubblico le loro porte, proponendo centinaia di appuntamenti tra visite guidate, laboratori per bambini, conferenze, incontri, iniziative speciali.

Il tema ‘Mondi a Milano

Il tema scelto per il 2024 è ‘Mondi a Milano’ e  rappresenta un omaggio alle peculiarità di Milano come crocevia di culture e fonte di ispirazione per l’arte e la creatività. Ogni istituzione dà la sua interpretazione, partendo da molteplici punti di vista – artistico, storico, fotografico, scientifico, del design. Quest’anno, la kermesse si arricchisce di due progetti speciali: “Musei in Galleria” e “Musei in Vetrina“. 

“Musei in galleria”

“Musei in Galleria” si propone di creare uno scambio culturale, coinvolgendo 9 gallerie d’arte associate ad ANGAMC, che ospitano opere o progetti provenienti da altrettanti musei e archivi della rete di MuseoCity. Questa iniziativa promuove il concetto di museo diffuso, valorizzando la collaborazione tra diverse realtà culturali.  Partecipano: 10 A.M. ART con Leonardo3 Museum, Cardi Gallery con MAS – Museo d’Arte e Scienza, Dep Art Gallery con l’Archivio Emilio Scanavino, M77 Gallery con la Fondazione Emilio Isgrò, NP ArtLab – Martelli Fine Art con Benevelli Archive, Nuova Galleria Morone con la Fondazione Piero Manzoni, Osart Gallery con l’Archivio Agnetti, Salamon Fine Art con la Fondazione Federica Galli, Tommaso Calabro con l’Archivio Fausta Squatriti.

“Musei in Vetrina”

“Musei in Vetrina”, invece, mette in luce la creatività milanese e il legame tra arte e industria, coinvolgendo 11 brand del Made in Italy – Alessi, Artemide, Atlas Concorde, Cassina, De Padova, Kartell, Lavazza, Marazzi, Missoni, Molteni&C, Poltrona Frau – che presentano allestimenti ad hoc nelle loro vetrine. Questa iniziativa si propone di avvicinare un pubblico più ampio e variegato alla cultura, attraverso una modalità innovativa di esposizione.

"Museo Segreto”

La sezione “Museo Segreto” rivela quest’anno 64 opere inedite o proposte in modo innovativo, riservando un’attenzione speciale all’infanzia con la promozione di laboratori per bambini in diverse sedi, in collaborazione con Alchemilla.

I nuovi partecipanti

Tra i nuovi partecipanti, spiccano istituzioni come Archivio Storico Fondazione Fiera Milano, Archivio Storico e Museo Diffuso Sisal, Archivio Storico Touring Club Italiano, Banco BPM – Patrimonio Artistico, Collezione Giuseppe Iannaccone, Gio Ponti Archives, Kasa dei Libri, Palazzina Appiani – FAI che vanno ad arricchire ulteriormente l’offerta culturale della manifestazione.

Il programma

Il programma completo di Milano MuseoCity 2024 e le informazioni dettagliate sui progetti speciali sono disponibili sul sito ufficiale dell’evento. Inoltre, mappe gratuite sono disponibili presso le istituzioni partecipanti, le gallerie e i flagship store della città.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro