CRISTIANA MARIANI
Cosa Fare

Zerocalcare in mostra: oltre 500 tavole alla Fabbrica del Vapore

Fino al 23 aprile 2023 è visitabile l'esposizione "Zerocalcare. Dopo il botto"

Zerocalcare prima che "Strappare lungo i bordi" lo portasse alla ribalta del grande pubblico. Zerocalcare e i suoi "disegnetti". Zerocalcare l'artista che sta contribuendo a ridare dignità artistica nella mentalità comune al mondo del fumetto. Ma anche Zerocalcare il comunicatore. Zerocalcare, bisogna ammetterlo senza timori, ovvero uno dei più fulgidi talenti del mondo dell'arte attualmente in circolazione. Questa è la mostra alla Fabbrica del Vapore.

Gli orari della mostra

 "Zerocalcare. Dopo il botto" apre domani, sabato 17 dicembre, alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini ed è visitabile fino al 23 aprile 2023. Gli orari della mostra: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 19.30, sabato e domenica dalle 9.30 alle 20.30. Ultimo ingresso 60 minuti prima dell'orario di chiusura. Orari straordinari: 24 dicembre dalle 9.30 alle 17.30, 25 dicembre dalle 15 alle 21, 26 e 31 dicembre dalle 9.30 alle 20.30, domenica 1 gennaio dalle 15 alle 21, 6 gennaio dalle 9.30 alle 20.30. 

Cosa si vede

In esposizione ci sono oltre 500 tavole tanto di "racconto" quanto con ritratti  dei personaggi che sono ormai diventati cult per i fan di Michele Rech, ovvero Zerocalcare. Personaggi che ritornano in quasi tutte le sue narrazioni. Tavole del passato, ma anche del presente. Un vero viaggio nel mondo di Zerocalcare, ma non solo. Nella mostra ideata da Silvia Barbagallo, prodotta da Arthemisia e organizzata da Minimondi Eventi e Arthemisia in collaborazione con Piuma, promossa dal Comune di Milano-Cultura negli spazi di Fabbrica del Vapore e curata da Giulia Ferracci ci sono anche bozzetti e lavori realizzati in momenti di ispirazione collettiva.

Il Comune

"Il talento critico e artistico di Zerocalcare si esprime con il linguaggio immediato e diretto del fumetto e del cartone animato, che sono una vera e propria arte in grado di rappresentare un affresco estremamente efficace della società contemporanea - afferma l'assessore alla Cultura Tommaso Sacchi -. Zerocalcare ha infatti dato vita a un eroe quotidiano, vittima delle relazioni sempre più difficili che legano il singolo alle dinamiche collettive della società. Un eroe nel quale si riconoscono giovani e meno giovani, e in particolare tutti coloro che, di fronte a una realtà a volte drammatica, a volte difficile, a volte solamente assurda, attivano la loro capacità di resistenza umana e civile grazie all'intelligenza e all'ironia. Questa mostra è per loro".  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro