ANNA GIORGI
Cosa Fare

Guida al Fuorisalone 2024: dai fratelli Castiglioni al futuro di Dropcity, gli eventi da non perdere

Pochi e preziosi indirizzi per luoghi storici o innovativi. Proposte oltre i distretti: Assab One o Casa Cabana in via Borgospesso

Fuorisalone 2024, installazione davanti alla stazione Centrale

Fuorisalone 2024, installazione davanti alla stazione Centrale

Milano – Nel caos di distretti e Fuorisaloni è meglio annotarsi pochi e preziosi indirizzi, scegliere alcuni progetti che sono imperdibili e hanno un’anima davvero innovativa oppure luoghi che raccontano una storia.

Per cominciare bene la design week, il primo indirizzo consigliato è piazza Castello 27 dove si trova la sede della Fondazione Castiglioni che per la settimana del Mobile espone una mostra costruita con materiali d’archivio. In attesa di capire se la Sovraintendenza estenderà il vincolo che sussiste per l’archivio anche al “contenitore“, cioè alle stanze dello studio dei fratelli Castiglioni preservando la magia del luogo ed evitando un trasloco che suonerebbe come uno schiaffo alla cultura, meglio prenotare una visita questa settimana. Il progetto in mostra curato da Chiara Alessi e Marco Marzini, è dedicato al design per la ristorazione e riassume nell’esposizione di alcuni arredi classificati come “neoliberty“ la filosofia e il lavoro del grande designer milanese. Si intitola “Progetti per servire. I Castiglioni e la ristorazione” e ricostruisce uno spaccato della Birreria Splügen Bräu aperta nel 1962 in corso Europa.

Per fare una riflessione sul futuro, invece, e passare alla visita di un progetto che resterà anche dopo la fine della settimana, in via Sammartini c’è Dropcity, ideato e curato dall’architetto Andrea Caputo. Merita We Mediterranean (tunnel 50). In questo senso Dropcity è la prima tappa di un grand tour lungo le coste del Mediterraneo di We Mediterranean; un’architettura mobile, riconfigurabile e in progress che a Milano è composta da tre elementi: un teatro per l’incontro e il dialogo, realizzato in tubolare metallico e vestito di tessuti ricamati dalle donne della ong libanese Ajialouna, una torretta per i piccioni alta 4 metri, simbolo di accoglienza e di pace, una pensilina che facendo ombra si prende cura della comunità.

Merita anche Datapolis (tunnel 52) un’installazione di Atelier Atollo che esplora l’impronta dei dati, la loro presunta assenza di peso e di luogo, esponendo l’hardware del cosiddetto “cloud”. Uno stop a Fondazione Mudima, in Porta Venezia per vedere Collection Particulière - la maison d’edition francese fondata nel 2014 da Jérôme Aumont - che festeggia i suoi dieci anni con Natural Disco, pezzi in edizione limitata, tavoli, sculture e divani ispirati alla materia, alla natura e alla notte. In una ex officina di lampioni rinnovata, invece, la Design Gallery di via Soperga, le creazioni di due designer finlandesi con base in Italia: Kristiina Lassus con i tappeti made in Nepal in lana tibetana, lino naturale e seta, e Anne Kyyrö con i pannelli acustici che sembrano sculture parietali, cuciti a mano con feltro di lana pura. I “rovi“ di Osanna Visconti di Modrone sono straordinarie opere di grande artigianalità, visitabili da Nilufar Depot in via Lancetti, la galleria permanente di Nina Yashar.

Altra meta molto interessante è Assab One, in via Assab 1, traversa di via Padova. Per un design “etico“ digitare Giacomo Moor, che quest’anno espone, negli spazi della ex stamperia, diventata studio di creativi, una casa costruita con moduli di legno. Il progetto è realizzato in collaborazione con "LiveinSlum" ong che opera in territori urbani con forti criticità. Posizionata nel cortile del complesso e sopraelevata su un podio in cemento che la protegge da intemperie e alluvioni, questa unità minima è stata costruita insieme agli abitanti del luogo grazie a un sistema costruttivo modulare. Altro luogo, altro stile, per un momento di vera bellezza, imperdibile il nuovo spazio di Casa Cabana in via Borgospesso. Dai gioielli alla tavola, con un’artigianalità che fa fare il giro del mondo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro