Con l'ombrello d'estate
Con l'ombrello d'estate

Week-end all'insegna del tempo variabile e del caldo afoso. Attenzione, quindi, in caso di gite ed escursioni: rovesci e temporali potrebbero guastare la giornata. Secondo le previsioni pubblicate sul sito del Centro geofisico prealpino, la cittadalla della scienza al Campo dei Fiori di Varese, punto di riferimento per le previsioni del tempo, andiamo incontro a un fine settimana dall'andamento "tormentato" sul fronte delle precipitazioni.

Venerdì

Per domani è prevista una giornata parzialmente soleggiata ma con molti cumuli, in particolare nelle zone nord della Lombardia. Dopo una mattinata di tempo bello le condizioni dovrebbero peggiorare, con rovesci e temporali al pomeriggio e in serata, soprattutto in montagna. Per quanto riguarda le temperature ci attende una giornata calda e afosa. Le minime oscilleranno fra i 17 e i 20 gradi, le massime potranno andare oltre i 30, con una forchetta fra i 29 e i 32 gradi.

Sabato

Mattinata soleggiata con cumuli nelle ore più calde e un andamento simile a quello della giornata precedente sul fronte precipitazioni, con lo "spauracchio" di rovesci e temporali a partire dal pomeriggio, soprattutto in montagna. Non si allenterà la morsa di caldo e afa con minime ancora fra i 17 e i 20 gradi e massime oltre i 30.

Domenica

Non sono confortanti dal punto di vista delle piogge anche le tendenze per quanto riguarda domenica. La giornata si prevede sì soleggiata, ma con molte velature a partire dalla mattinata. Rovesci e temporali fin dal pomeriggio, anche di forte intensità. Non caleranno, invece, le temperature, almeno fino a lunedì quando si potrà avere un po' di respiro. 

Il resto d'Italia

Sarà un weekend molto caldo in tutta Italia. Nei prossimi giorni - fanno sapere dal sito www.iLMeteo.it - andrà via via rafforzandosi un maestoso anticiclone africano, che abbraccerà quasi tutto il bacino del Mediterraneo: inizierà così un'intensa ondata di calore, con le correnti nordafricane provenienti direttamente dal deserto del Sahara che andranno ad investire in pieno il nostro Paese.

Tra sabato e domenica si potrebbero inoltre superare i valori raggiunti nello stesso periodo del "temibile" 2003, in quanto la colonnina di mercurio potrebbe sfiorare valori intorno a 40 C sulle basse pianure del Nord, tra Modenese, Bolognese e Ferrarese: proprio 18 anni fa, nel mese di giugno, si toccarono i 36° a Bologna e Modena, mentre i valori previsti oggi per domenica parlano di 39° a Bologna e Ferrara e 38° Modena