Percepiva l’indennità di disoccupazione e spacciava in casa

Un uomo di 47 anni residente nel Basso Lodigiano è stato arrestato in flagranza di reato per spaccio di droga, hashish, cocaina e farmaci scaduti per la disfunzione erettile. Sequestrati 1.070 euro in contanti e materiale probatorio. Misura cautelare della detenzione ai domiciliari.

Percepiva l’indennità di disoccupazione  e spacciava in casa

Percepiva l’indennità di disoccupazione e spacciava in casa

Marijuana, hashish, cocaina e numerosi farmaci scaduti per la disfunzione erettile a casa, scatta l’arresto in flagranza di reato. Grossi guai per un residente nel Basso Lodigiano, che percepisce la Naspi, arrestato in flagranza di reato per spaccio e denunciato perché aveva in casa decine di confezioni di medicinali scaduti e contenenti il principio attivo del Sildenafil e similari. Il blitz è stato messo a segno il 9 novembre, dopo indagini della squadra mobile della Questura di Lodi. La perquisizione, eseguita con un cane della unità cinofila, ha permesso il ritrovamento e il sequestro di droga e medicine. La sezione antidroga ha infatti trovato, nell’immobile stesso, 160 grammi di hascisc, 7 grammi di marijuana, una dose di cocaina, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle sostanze stupefacenti, oltre a 1.070 euro in contanti. Inoltre i medicinali scaduti che gli sono valsi la denuncia e che sono prodotti normalmente utilizzati per la cura di disfunzioni erettili: secondo la polizia, erano presumibilmente destinati al commercio. Droga e farmaci sono stati quindi sequestrati come materiale probatorio. A seguire l’arresto è stato convalidato e l’autorità giudiziaria ha predisposto, per il 47enne, la misura cautelare della detenzione ai domiciliari, stabiliti nell’abitazione dell’interessato. P.A.