Maleo, inaugurazione nuova piazza
Maleo, inaugurazione nuova piazza

Lodi, 18 dicembre 2016 - Freddo, nebbia e umidità non ha fermato i malerini che questa mattina alle 10.30 hanno partecipato con entusiasmo al taglio del nastro per l'inaugurazione ufficiale della piazza XXV Aprile e dell'Arco Trecchi restaurati in questo 2016 grazie ai bandi 'Seimila Campanili' e 'Distretti delle Attività'. Sin dalle 10.30 Autorità civili, militari e religiose, tra cui molti sindaci della Bassa, il consigliere Regionale, ed ex primo cittadino di Maleo, Pietro Foroni, l'Onorevole Guido Guidesi e il Governatore della Lombardia Roberto Maroni, si sono ritrovate all'Arco Trecchi per partecipare, alle 11, alla messa ufficiata dal parroco della parrocchia di San Biagio a Codogno don Iginio Passerini, il quale ha sostituito come vicario foraneo, il vescovo Maurizio Malvestiti. Il corteo delle Autorità poi, sulle note del corpo bandistico locale, ha partecipato al taglio del nastro proprio in piazza XXV Aprile.

 «La ristrutturazione della piazza e dell'arco, la rimessa a nuovo del percorso ciclopedonale e di via Galilei è stato reso possibile da un grande lavoro di tutti - ha spiegato il sindaco Giuseppe Maggi -. Un ringraziamento non può che andare anche a voi cittadini per aver 'sopportato' i disagi durante gli ultimi mesi. Negli ultimi decenni erano state fatte solamente opere di ordinaria amministrazione, ma con il grande impegno profuso siamo riusciti a rinnovarci. La piazza per noi dovrà diventare un grande spazio pubblico di confronto tra gli abitanti (stesso auspicio del parroco don Enzo Raimondi, ndr) e segno distintivo del paese con anche il compito di mettere in risalto ciò che si affaccia su di essa ovvero il Comune, la chiesa parrocchiale e la Loggia. Ricordiamo però che la piazza dovrà sempre essere in trasformazione per migliorarsi perché le amministrazioni e le persone cambiano, ma la piazza resta».

Gli stessi Guidesi e Foroni poi hanno voluto lodare il lavoro dell'amministrazione Maggi e ricordare come «quando ci si impegna i risultati si ottengono anche nelle piccole comunità. La piazza ricordiamo che però è anche un investimento futuro per i nostri figli e le generazioni future». A chiudere la cerimonia è stato poi il Governatore Maroni. «Oggi celebriamo la bravura e il saper fare - ha spiegato Maroni -. La Lombardia è anche questo. Non esiste solo la città metropolitana di Milano ma anche altre medio-piccole comunità che grazie all'ottimo lavoro di chi le amministra riescono a migliorarsi. Come Regione noi vi ascolteremo sempre e, grazie al Patto per la Lombardia, ci saranno nuove possibilità di investimento».