In piazza della Vittoria. Con il cantiere in arrivo via i tavolini dei locali

I lavori per 2,3 milioni metteranno fine alle infiltrazioni del mercato. Gli esercenti hanno ottenuto il permesso di utilizzare le vie limitrofe. .

In piazza della Vittoria. Con il cantiere in arrivo via i tavolini dei locali

Piazza della Vittoria pronta a rifarsi il look a partire dalla fine di maggio

Piazza della Vittoria è pronta a rifarsi il look. I lavori, che costeranno 2,3 milioni ottenuti grazie al Pnnr e dovrebbero mettere la parole fine agli annosi problemi di infiltrazioni e ammaloramento che accusano gli spazi del mercato ipogeo, inizieranno tra fine maggio e i primi di giugno.

"Sappiamo che l’intervento è necessario e che porterà un beneficio alla città – commentano gli esercenti delle tredici attività che si affacciano sulla piazza – Avevamo chiesto se fosse possibile farlo in inverno, quando abbiamo meno lavoro, ma purtroppo non si può fare per motivi tecnici. Accolta invece la nostra richiesta di spostarli in modo da non farli cadere nei weekend di Pasqua, del 25 Aprile, del 1° Maggio e del 2 Giugno. Questo lo abbiamo ottenuto".

Ma c’è un ma. I lavori, che avrebbero dovuto cominciare in questi giorni e sono slittati, costringeranno a ridurre il numero dei lotti perché le opere procederanno per gradi, di conseguenza aumenterà il periodo in cui non potranno essere utilizzati i plateatici. In soldoni, niente tavolini in piazza. Il primo passo sarà lo smaltimento della parte del mercato ipogeo che non viene utilizzata da tredici anni e dove si dovranno realizzare spazi da destinare alle associazioni per ospitare eventi culturali e mostre. Poi si passerà alla piazza.

"I lavori proseguiranno a tappe fino al prossimo anno – aggiungono gli esercenti – Abbiamo chiesto di poter utilizzare altri spazi come le vie limitrofe per occuparle con i nostri tavolini e l’Amministrazione si è resa disponibile a valutare la possibilità". Restano tutti i problemi di un cantiere che produce polvere, oltre alle difficoltà che si potrebbero incontrare per il carico e lo scarico della merce. Le preoccupazioni per i prossimi mesi quindi non mancano.

Anche perché le attività del salotto buono della città danno lavoro a circa 120 persone e tra i proprietari c’è chi ha sostenuto spese per ristrutturare il locale, pensando di presentarsi pronto all’arrivo della bella stagione mentre adesso rischia di ritrovarsi in difficoltà per via del cantiere che comporterà la rimozione dell’acciottolato e del materiale lapideo al centro di piazza della Vittoria, mentre saranno sistemati gli impianti e le caditoie in modo da evitare che il mercato ipogeo abbia infiltrazioni d’acqua.