PAOLA ROBERTA ARENSI
Cronaca

Lodi, viaggia in treno e monopattino per saccheggiare un bar: denunciato

Il presunto responsabile identificato grazie alle immagini riprese dalle telecamere interne al locale

Il ladro ripreso dalle telecamere

Il ladro ripreso dalle telecamere

Lodi, 13 giugno 2024 – Bar scassinato da uno sconosciuto arrivato in monopattino, la polizia individua e denuncia un uomo residente nel Milanese. Gli agenti della questura di Lodi hanno dato una svolta all’indagine partita il 23 aprile 2024. Si trattava di cercare il ladro solitario che ha forzato la porta a vetri del bar Paradise di Lodi, nel cuore della notte e sotto gli occhi delle telecamere interne.

All’epoca dei fatti, oltre al danno subito all’ingresso, i titolari avevano sporto denuncia perché era stato anche asportato il registratore di cassa dell’esercizio pubblico. Insomma, era stato riscontrato un grave danno economico per i malcapitati ristoratori, che hanno poi dovuto ripristinare tutto. La caccia all’uomo è proseguita finché la polizia ha individuato il presunto responsabile del colpo, che adesso è stato denunciato a piede libero, dall’autorità giudiziaria di Lodi, per furto aggravato e risponderà in Tribunale.

È finito nei guai un italiano di 48 anni, residente nella provincia di Milano. Nella circostanza, sono state acquisite anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona di interesse, rivelandosi decisive per la ricostruzione dell’evento, in quanto avevano ripreso in maniera integrale le fasi del furto. L’indagato è persona nota alle forze dell’ordine, proprio per accuse legate a reati contro il patrimonio. Sarebbe arrivato a Lodi a bordo del treno e poi, con il monopattino, si sarebbe diretto al bar per effettuare il colpo, tornando nuovamente in stazione e ripartendo con il treno.