LUCA PACCHIARINI
Cronaca

Rivoluzione sugli autobus di Lodi: addio carta, al via il biglietto elettronico ricaricabile

Sui mezzi Star lettori che permetteranno anche di convalidare e di pagare con carta di credito e smartphone. L’assessore Lucente: vorrei far viaggiare in Lombardia con un solo ticket

Le autorità al taglio del nastro ieri mattina in piazza della Vittoria

Le autorità al taglio del nastro ieri mattina in piazza della Vittoria

Lodi – Rivoluzione al via per il trasporto pubblico di Lodi. Da ieri è stato introdotto su tutti gli autobus urbani di Star mobility il Sistema di Bigliettazione Elettronica (SBE) che elimina i biglietti di carta usa e getta e introduce quelli “chip-on-paper” ricaricabili, insieme all’uso di carte di credito (anche di debito o prepagate) o smartphone per l’acquisto dei titoli di viaggio direttamente sul bus, da settembre saranno validi solo questi sistemi, i “classici” biglietti di carta non ci saranno più.

Dotati di un chip che memorizza le informazioni di viaggio, questi nuovi biglietti non si devono buttare a fine viaggio, ma tenere in borsa o nel portafoglio per essere riutilizzati dopo averli ricaricati. Potranno essere acquistati nelle rivendite autorizzate e, una volta a bordo dell’autobus, avvicinandoli all’apposito lettore, una luce di quest’ultimo segnalerà la convalidazione e ci si potrà accomodare. Per carta di credito e pagamenti da smartphone la procedura è immediata invece, pagando come si fa con il pos. Tutta la flotta urbana di Star Mobility è stata dotata di strumenti validatori con schermo touch, posizionati presso la porta anteriore e posteriore. All’autista è stato fornita una consolle per convalidare i titoli o venderli. In caso di controlli, il bigliettaio userà un palmare per verificare il titolo di viaggio con un’operazione istantanea.

Per lanciare la sua rivoluzione, Star Mobility ha deciso di proporre dei carnet scontati. Se il biglietto ordinario valido 75 minuti costa 1,50 euro, lo speciale carnet da 6 biglietti costerà 7,50 euro, mentre esiste un altro carnet da 10 biglietti, che costa 13,50 euro. I biglietti “vecchi", di cui magari qualcuno si è fatto scorta, continueranno a valere fino al 30 settembre 2024. I biglietti non utilizzati potranno essere sostituiti con i nuovi di pari importo presso la rivendita aziendale di Lodi, in viale Dante. A gestire la transizione della bigliettazione è stata l’azienda Conduent Transportation, fornitore globale di soluzioni tecnologiche di smart mobility, tutta la procedura è costata circa 3 milioni di euro, metà dei quali messi a disposizione da Regione Lombardia, convinta promotrice del cambiamento, il restante de Star stessa.

"È un momento importante – ha dichiarato ieri Valentina Astori, amministratore delegato di Star Mobility affiancata dal presidente Pierluigi Zoncada – in cui costruiamo il futuro della mobilità pubblica, è un cambiamento nell’ottica di rendere il trasporto pubblico ancora più usufruibile per tutti. La digitalizzazione è un passo necessario per noi, ora viene fatto a Lodi ma in futuro sarà esteso a Monza Brianza, Cremona e Pavia, gli altri territori che serviamo". "Il mio obiettivo – ha detto l’assessore regionale Franco Lucente presente al taglio del nastro – per i prossimi anni è poter viaggiare in Lombardia con ogni mezzo pubblico e con un solo titolo di viaggio, pagando la tratta percorsa attraverso un’app. Marco Moretti, ad di Conduent, ha aggiunto che "il cambiamento che aggiunge Lodi al gruppo di città lombarde che lo hanno già attuato". Presenti al “debutto“ anche il prefetto Enrico Roccatagliata e il sindaco Andrea Furegato.