Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Virna Toppi, una vita vissuta sempre sulle punte Ha inseguito in suoi sogni senza mai arrendersi

Durante la pandemia non ha mai pensato di mollare, ma si è presa del tempo per se stessa

Abbiamo incontrato Virna Toppi, originaria di Lentate sul Seveso, vicino a Saronno. Ci ha raccontato come è diventata ballerina, la sua formazione e la sua carriera, fino ad approdare al palco della Scala. Per arrivare a questi livelli ha dovuto compiere diverse rinunce e fatiche, ma grazie alla famiglia e alla sua tenacia ha raggiunto i propri obiettivi. Virna ci ha riferito come alcuni maestri siano stati dei veri e propri esempi, mentre altri l’abbiano demotivata. È riuscita così a capire che tipo di professionista avrebbe voluto diventare.

Nel corso del tempo ha avuto dei dubbi, ma poi, mettendo su una bilancia i momenti più felici e le soddisfazioni contro quelli di sconforto, ha capito di aver scelto la strada giusta per lei. Durante la pandemia, comunque, non ha mai pensato di mollare, perché era consapevole che anche il resto del mondo si trovava in una situazione complessa, anzi ne ha approfittato per prendersi del tempo per sé stessa.

Nel periodo del lockdown si trovava a Monaco di Baviera. Per non stare del tutto ferma, ha iniziato a fare passeggiate e a correre. Il 2 giugno del 2021 ha duettato con Roberto Bolle davanti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: è stata per lei "un’emozione unica e inaspettata". Il Presidente si è mostrato gentile e sensibile e lei è stata davvero felice di conoscerlo e soddisfatta dell’esibizione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?