Uccisi dalla valanga in val Formazza. L’amica di Vanessa Gatti: “Cercate il suo cane”

L’appello sui social: “Eos potrebbe essere ancora viva”. Il meticcio travolto insieme alla padrona e all’amico, Roberto Biancon

Vanessa Gatti insieme al suo cane

Vanessa Gatti insieme al suo cane

Parabiago, 9 gennaio 2024 – Potrebbe essere ancora viva Eos, il cane di quattro anni di Vanessa Gatti, una delle due vittime travolte domenica dalla valanga in val Formazza. La donna, che è morta sotto una slavina insieme all'amico Roberto Biancon, la portava sempre con sè durante le escursioni in montagna.

Vanessa Gatti e Roberto Biancon travolti e uccisi da una valanga in Val Formazza
Vanessa Gatti e Roberto Biancon travolti e uccisi da una valanga in Val Formazza

L’animale è meticcio femmina di quattro anni, che al momento della scomparsa indossava una pettorina ad H arancione e un collare Gps con la fibbia gialla ed una lunga antenna. A lanciare l'appello è stata l’amica di Vanessa, Manuela, che sui social ha postato la foto del cane con tanto di descrizione dell’animale: Lei è EOS, femmina 4 anni, taglia grande. Pelo raso color beige.

È scomparsa da domenica 7 gennaio 2024 in Val Formazza (Verbania-Cusio-Ossola) zona lago del Toggia dove si è staccata la valanga che ha ucciso i 2 escursionisti. La ragazza era la sua proprietaria. Abbiamo speranza che Eos possa essere viva. Diffidente quindi non cercate di prenderla, ma in caso di avvistamento contattatemi al 346.0920032 Manuela”.