Estate in città, pronti via Sconto ai baby residenti

Settantamila euro dal municipio ad associazioni e gruppi sportivi . Educatori al fianco dei disabili. Offerta inclusiva anche negli oratori.

Estate in città, pronti via  Sconto ai baby residenti
Estate in città, pronti via Sconto ai baby residenti

dI Rosella Formenti

BUSTO ARSIZIO

Pronte a partire le attività dei centri estivi per bambini e ragazzi che hanno terminato la scuola, proposte da associazioni e società sportive con il contributo dell’Amministrazione comunale. Spiega l’assessore alle Politiche educative Daniela Cerana: "Quest’anno abbiamo deciso di dare un contributo non alle famiglie ma alle associazioni, che a loro volta applicheranno uno sconto di 15 euro a settimana ai bambini residenti a Busto Arsizio. Abbiamo inoltre pensato a una proposta variegata con progetti di qualità, tutti degni di nota, in modo che le famiglie possano scegliere in base alla loro impostazione educativa".

I centri sono diffusi sul territorio e offriranno il servizio fino a fine luglio-inizio agosto e anche nella prima settimana di settembre, venendo incontro alle esigenze dei genitori che lavorano. "Tutti i progetti, grazie al nostro sostegno, accoglieranno anche piccoli utenti con particolari difficoltà". La associazioni che propongono i centri estivi sostenuti dall’Amministrazione sono Coop. Elaborando, Pime, Villaggio in città, La Bussola di Merlino, Centro Studi Karate, SC Antoniana e Pallacanestro Busto. I centri sono rivolti a utenti dai 6 ai 14 anni con la possibilità di accogliere ragazzi fino ai 16-17 anni. Palazzo Gilardoni ha messo a disposizione 40mila euro, cui se ne aggiungono altri 30mila per garantire la presenza di educatori al fianco dei bambini e ragazzi con disabilità grave. I contributi verranno erogati alle associazioni in modo proporzionale agli iscritti residenti e alle settimane di frequenza.

Aiuti anche agli oratori estivi. La Giunta nei giorni scorsi, su proposta dell’assessore Cerana, ha approvato la convenzione con gli oratori a sostegno delle attività educative e ricreative rivolte a bambini e ragazzi nel periodo estivo. L’Amministrazione riconosce la rilevanza sociale ed educativa dei “Progetti Oratori“ che, oltre a garantire un’ offerta educativa significativa, favoriscono l’inclusione dei soggetti fragili e bisognosi, assicurando un costo contenuto a carico delle famiglie. La convenzione prevede un contributo economico di 60mila euro all’anno per tre anni, di cui 10mila per interventi di sostegno allo studio (spazio compiti pomeridiani). I contributi saranno ripartiti in modo proporzionale agli iscritti e ai giorni di frequenza.